Regno di Nettuno, campagna di crowdfunding per salvare l’area marina protetta tra Ischia e Procida.

0
3640
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

“Smuovere le coscienze ed affrontare insieme le carenze sociali del territorio, come la raccolta differenziata dei rifiuti, l’inquinamento delle spiagge e dei boschi”. E’ questo l’obiettivo del progetto ‘SalviAMONettuno’, ovvero l’Arena marina protetta (Amp) Regno di Nettuno tra Procida e Ischia, curato dall’associazione Hester Ambiente.

Per entrare nel vivo delle operazioni, Hester ha acquistato quattro spazzamare soprannominate ‘Sentinelle di mare’, particolari imbarcazioni dotate di un braccio elettrico anteriore, cui è collegata una singolare “benna”, cioè un cesto, per la raccolta dei rifiuti galleggianti. In questo modo vuole coadiuvare l’azione dell’Amp, partner di progetto, raccogliendo quanto più possibile. Ma acquistare e gestire le imbarcazioni, assicurarne la manutenzione, ormeggiarle, pagare il personale di bordo e le attrezzature e le divise, sono spese di non piccolo conto. E’ partita così una campagna di crowdfunding, allo scopo di rendere attuabile, anche nel prossimo futuro, la vision di un mare sempre pulito e in salute.

A corredo dell’azione delle “Sentinelle del mare’, sarà operativa un’App per smartphone per ricevere informazioni sulle modalità di raccolta differenziata in tutti e sette i comuni delle isole di Ischia e Procida e sulle regole da conoscere per chi naviga nel Regno di Nettuno. E’ previsto inoltre che le stesse imbarcazioni informino i diportisti, nel caso vogliano scendere a terra, su quali siano i ristoranti che utilizzano prodotti e processi eco-compatibili e dove ovviamente si mangia bene.

Tutto il progetto è cofinanziato da “Fondazione con il Sud” ed una parte delle risorse è a carico dell’associazione Hester che non ne possiede di proprie.

La campagna di SalviAMONettuno

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here