Grande successo per Phenomena, la rassegna delle imprenditrici del Sud.

0
294
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Successo straordinario per Phenomena, il primo e unico salone espositivo italiano interamente dedicato alle aziende guidate da imprenditrici delle otto Regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), in tre settori che hanno reso celebre il Made in Italy in tutto il mondo: design, fashion e food.

Per ben tre giorni dal 9 all’11 luglio Pescara, il capoluogo abruzzese sul Mar Adriatico, patria di D’Annunzio e Flaiano ha acceso i riflettori del meraviglioso Aurum, simbolo della città stessa, dove ben sessantacinque aziende hanno esposto le loro creazioni a 50 buyer internazionali, presenti all’evento, provenienti da 11 Paesi (Emirati Arabi, Francia, Iran, Kazakhstan, Lussemburgo, Marocco, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, e Stati Uniti).

Stampa, imprenditori, pubblico e amministratori locali insieme per rendere omaggio alle capacità manageriali di queste donne.

Tre i concetti chiave della prima edizione di Phenomena: tenacia, talento, resilienza. In Italia un’azienda su tre è guidata da imprenditrici e tutte insieme le “aziende donna” nel nostro Paese danno lavoro a più di 3 milioni di addetti. In un periodo così difficile per la situazione economica mondiale, si denota nel 2020 un calo dello 0,29% delle aziende guidate da imprenditrici, ovvero 4mila attività in meno rispetto all’anno precedente, al contrario il Sud registra un significativo + 0,26% per le imprese guidate da donne (fonte Centro Studi di Confesercenti). Questo è il risultato della tenacia, del talento e della resilienza che le imprenditrici di Phenomena portano avanti con impegno e innovazione continua.

L’evento espositivo ha avuto il suo apice mediatico nella magica serata di gala condotta da Tiziana Panella, giornalista di La7 e volto di Tagadà, che lo scorso 10 luglio, ha visto la consegna dei prestigiosi Premi Phenomena a: Maria Giovanna Paone, titolare casa di moda KITON; Matilde D’Errico, autrice tv (Amore Criminale Rai 3), premiata da Carlo Masci, Sindaco di Pescara, che ha dichiarato di voler pianificare altre edizioni di Phenomena per gli anni a venire. Hanno inoltre ricevuto la statuetta creata dalla scultrice salernitana Deborah Napolitano, la giornalista del Messaggero, Maria Lombardi, l’imprenditrice della ristorazione 3.0, Francesca Caldarelli e Nicoletta Cosentino fondatrice dell’Associazione Cuoche Combattenti. Ma i premi più attesi sono stati quelli assegnati a tre espositrici del salone Phenomena, votate dalla giuria dei buyer intervenuti. Il premio della sezione design è andato alla beneventana Carlotta Scarabeo, dell’omonimo brand di gioielli realizzati con le corde usate nella nautica da diporto. Per la sezione fashion hanno vinto Gabriella e Carla Ripani, le sorelle abruzzesi che hanno creato il brand di borse di alta gamma Ripani. Ed è abruzzese anche il brand vincitore del premio Phenomena food, l’Azienda Agricola La Spora che vede al timone la giovanissima imprenditrice aquilana Simona D’Abruzzo.

Phenomena è un format ideato e organizzato da IFTA (Independent Fashion Talent Association) con il sostegno di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane nell’ambito del Piano Export Sud – PES 2, di Regione Abruzzo, Agenzia di Sviluppo, della Camera di Commercio Chieti – Pescara e del Comune di Pescara.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here