UniCredit investe al Sud: nasce a Napoli un nuovo Tecno Hub della banca.

0
599
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

UniCredit investe nel Mezzogiorno, con un primo step a Napoli. Nasce nel capoluogo partenopeo un nuovo Tecno Hub della banca concepito come un polo innovativo dove saranno concentrate attività di Open Innovation, di sviluppo tecnologico e gestione remota della clientela italiana di UniCredit.

I nuovi investimenti di UniCredit a Napoli sono stati resi noti oggi, presso il campus universitario di San Giovanni a Teduccio, alla presenza di Mara Carfagna, Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania, Matteo Lorito, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Pier Carlo Padoan, Presidente di UniCredit e di Annalisa Areni, Regional Manager per il Sud di UniCredit.

Il nuovo polo tecnologico di UniCredit nel capoluogo partenopeo comprende, oltre all’apertura di “Spazio UniCredit” presso il campus dell’Università Degli Studi di Napoli Federico II a San Giovanni a Teduccio, anche il rafforzamento della sede napoletana di UniCredit Direct per l’assistenza e consulenza da remoto della clientela e l’apertura di una seconda sede a Napoli della Concierge di BuddyBank, la banca 100% digitale di UniCredit.

I nuovi investimenti di UniCredit consentiranno di convogliare sulla città nuove attività e competenze e di reclutare figure altamente qualificate. Saranno infatti 200 le risorse complessive coinvolte nel nuovo polo di UniCredit a Napoli e circa 100 le nuove assunzioni per l’avvio delle attività e finalizzate in parte anche al potenziamento della rete commerciale del Sud Italia di UniCredit. Previsto anche il rientro di alcune professionalità sul territorio. Le risorse selezionate proverranno da diverse regioni meridionali e saranno scelte grazie alle collaborazioni con le principali Università del Mezzogiorno con cui UniCredit ha già in essere accordi finalizzati al recruiting post-laurea. Ad oggi sono già circa 50 i neoassunti, il 70% è donna e il 90% proviene da Università del Sud Italia.

Con le nuove iniziative presentate oggi, si conferma l’impegno del Gruppo per un approccio socialmente responsabile alle relazioni industriali, come previsto dall’accordo tra UniCredit e i Sindacati italiani raggiunto ad aprile 2020.

In un territorio caratterizzato ancora da alti tassi di disoccupazione giovanile e femminile – spiega Pier Carlo Padoan, Presidente di UniCredit – abbiamo voluto creare a Napoli un nuovo polo di riferimento della banca per le attività specialistiche dedicate all’innovazione. Un polo che dialogherà con il tessuto locale e che avrà importanti ricadute occupazionali per tutte le regioni meridionali. Il nostro è un segnale concreto di fiducia nel futuro del Mezzogiorno, in linea con il PNRR che contribuirà ad accelerare la crescita degli investimenti pubblici e favorire l’attrazione di quelli privati, creando opportunità di sviluppo. UniCredit vuole essere un attore centrale per la ripartenza di questa importante area del Paese, anche grazie alla nostra attività creditizia a supporto del sistema produttivo, perché investire al Sud significa credere nel futuro dell’Italia”.

Nasce quindi a Napoli “Spazio UniCredit”, circa 300 mq dedicati alla collaborazione con l’Università Federico II per laboratori di ricerca congiunti, con aula per convegni, attività didattica e di formazione, sale riunioni per sessioni creative e di brainstorming. Sarà un nuovo centro per facilitare la generazione e il trasferimento di conoscenze nel campo dell’innovazione tecnologica/digitale e per sviluppare il potenziale di Start Up, di Scale Up e di PMI innovative mettendole in relazione con il tessuto imprenditoriale locale.

All’interno di “Spazio UniCredit” agirà il team di UniCredit Start Lab, la piattaforma di business e di accelerazione rivolta alle Start Up e PMI innovative italiane “Tech” ad alto potenziale, e il gruppo di lavoro di UniCredit Service “Innovation&Design” focalizzato sui temi della UserExperience, UserInterfaces e sullo sviluppo della App mobile della banca.

Il nuovo “Spazio UniCredit”, il cui avvio è previsto a settembre 2021, avrà l’obiettivo di collaborare con le diverse entità dell’Ateneo campano già presenti nel campus dell’Università degli Studi di Napoli Federico II a San Giovanni a Teduccio. A tal fine, durante la mattinata, è stato firmato da Annalisa Areni e Matteo Lorito il Protocollo d’intesa tra UniCredit e l’Università degli Studi di Napoli Federico II per favorire la sinergia su iniziative nel campo dell’Open Innovation e delle attività di Ricerca e Sviluppo digitale, anche attraverso la possibile collaborazione con il sistema delle Academy e con le altre Aziende già presenti nel campus universitario. L’accordo prevede inoltre una forte interazione di “Spazio UniCredit” con l’incubatore della Federico II al fine di stimolare attività di ricerca congiunta, di Networking e di Matching di Start Up con controparti industriali, finanziarie e investitori per favorire la definizione di relazioni di collaborazione e partnership.

“Il polo di san Giovanni a Teduccio – afferma Matteo Lorito, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II – si arricchisce con un nuovo Tecno Hub grazie alla collaborazione con UniCredit, che investe a Napoli e nel Mezzogiorno con l’obiettivo di collaborare con le Università del Sud per offrire nuove possibilità di assunzione e di lavoro ai nostri giovani. Aule e laboratori congiunti nel nuovo spazio concesso a UniCredit potranno accelerare le iniziative di imprenditorialità giovanile e trovare connessioni con il tessuto economico locale, anche sviluppando congiuntamente nuove soluzioni e servizi innovativi a sostegno di startup e spinoff. Si tratta di un primo importante risultato dell’accordo siglato tra il nostro Ateneo e UniCredit, che prevede una molteplicità di iniziative e di interazioni finalizzate a trattenere i talenti al Sud”.

Infine, per potenziare lo sviluppo al Sud delle nuove frontiere della consulenza bancaria basate sulle nuove tecnologie, il nuovo polo di UniCredit prevede anche il rafforzamento della sede napoletana di UniCredit Direct, il Servizio Clienti di UniCredit che a Napoli è operativo dal 2015, con sede in Via Benedetto Brin, nell’area orientale della città e non lontano dal campus universitario di San Giovanni a Teduccio. Il rafforzamento di UniCredit Direct nel Mezzogiorno sarà realizzato sia attraverso un significativo incremento delle risorse a servizio della clientela per potenziare innovativi servizi digitali di assistenza e consulenza, sia grazie al potenziamento del polo UniCredit Direct di Bari, nato recentemente e focalizzato sulla consulenza specialistica in materia di investimenti e di finanziamenti a imprese. Infine, in Via Brin avrà sede anche una seconda filiale – Concierge di BuddyBank, la banca innovativa e completamente digitale di UniCredit, dedicata agli smartphone e con un servizio di assistenza via chat disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Verrà creato un apposito gruppo di lavoro basato a Napoli che si dedicherà a specifici progetti di Open Banking e allo sviluppo di soluzioni innovative e di nuovi prodotti e servizi digitali.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here