Valide alternative a prepagata PayPal per giocare online

0
269
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Il pagamento online, complice anche la grave situazione pandemica, è letteralmente esploso nel corso del 2020 e, in maniera minore, anche in questo 2021. La straordinaria evoluzione è dovuta ovviamente all’impossibilità di affollarsi in negozi e per strada e ciò ha portato le persone ad acquistare molto di più in rete. Così facendo, strumenti di pagamento digitale che permettano delle transazioni protette e autonome sono diventati assolutamente necessari. Ne è un esempio PayPal, leader del settore, che ha conosciuto una crescita esponenziale negli ultimi mesi.

Ad esser colpite da tale aspetto sono state anche tutte le transazioni dedicate al mondo del gioco online. Sino a questo momento, infatti, il gioco digitale aveva ricoperto un ruolo marginale dinanzi alla stragrande maggioranza di persone che, invece, preferiva recarsi in bar, sale slot, sale poker, casinò, sale bingo e sale scommesse. Con l’inversione di tendenza dovuta dal Covid sono prosperati i casinò online che offrono un intrattenimento veloce, sicuro e affidabile. Sugli ultimi due termini però, in modo piuttosto comprensibile, c’era dell’enorme scetticismo, soprattutto da parte di chi non aveva mai provato un online casino PayPal. Per tale ragione, i casinò più lungimiranti si sono dotati di PayPal come mezzo di pagamento e di prelievo, guadagnando anche la fiducia dei meno convinti.

Il celebre circuito di pagamento digitale però non si limita alla sola possibilità di depositare e prelevare denaro in rete ma, da qualche anno, si è aperto al mondo delle carte prepagate, fornendo un ulteriore servizio ai propri utenti.

Si tratta di un mondo vastissimo, con decine di proposte di altissimo livello che non è semplice da conquistare. La carta PayPal non si presenta come quella più economica e nemmeno come quella più semplice da utilizzare già questi due aspetti sono dei punti a sfavore nei confronti della carta. Nel concreto, il solo costo di emissione è di 5 euro, una cifra non straordinaria ma superiore a quello di tutte le altre carte. In più, la versione base della carta non è dotata di IBAN e, se lo si desidera, bisognerà acquistare una versione a prezzi ancora maggiori. In più, essa necessita di un punto Lottomatica che non sempre sono comodissimi da raggiungere e questo la rende meno comoda di tutte le altre carte.

Ancora, da un punto di vista economico e quotidiano, il costo della carta è piuttosto elevato. Infatti, effettuare un prelievo dalla carta costa 1,90 euro nei punti LottomatiCard e negli ATM Sepa/UE, 3,90 euro negli ATM extra europei ed è gratis solo negli ATM Banca Sella. In più, il costo di una singola ricarica è di 1,50 euro. In ultimo, la carta più essere ricaricata con un massimo di 990 euro e può contenere un massimo di 990 euro mentre il limite al prelievo giornaliero è di 250 euro e il massimo ricaricabile di 2.500 euro.

Per tutti questi motivi sarebbe bene scegliere altre carte come quelle realizzate da N26. SI tratta di una carta completamente gratuita, senza commissioni, costi di utilizzo e dotata di Iban. Un’altra carta che offre i medesimi servizi è la carta HYPE. Si tratta di una prepagata senza costi che offre al giocatore tutto ciò di cui ha bisogno ma non prevede alcuna spesa.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here