WorkersBadge.com la soluzione blockchain per il mondo dei lavoratori e delle imprese

243
workersbadge soluzioni blockchain

Dopo aver analizzato in alcuni articoli gli impatti della tecnologia blockchain e le differenze nell’utilizzo in ambito finance e business, abbiamo rivolto alcune domande al dott. Giampiero Zito, Ceo ed Innovation Manager di Mediterraneo Lab 4.0, per scoprire quali applicazioni web sono state progettate, quali servizi utili offrono agli utenti e soprattutto con quale impatto.

Mediterraneo Lab 4.0 è una start up innovativa che ha brevettato e sviluppato una soluzione blockchain per il mondo dei lavoratori e delle imprese.

D: “Ci racconti questa esperienza e come è nata la vostra web app WORKERS BADGE/BLOCKCHAIN CREDENTIALS?”
Zito: “Dal 2019 ci frullava in testa l’idea di costruire una web app blockchain per dare ai lavoratori e alle imprese la possibilità di inserire le proprie skills in un fascicolo elettronico basato sui registri distribuiti, ma con l’avvento del primo lockdown nel 2020 abbiamo deciso di accelerare e depositare un brevetto (oggi concesso dall’UIBM) con un metodo che tenesse traccia di tutta la storia del lavoratore, comprese le esperienze e gli incarichi.”

workersbadge blockchain webappD: “Cosa fa nel dettaglio l’app WORKERS BADGE?”
Zito: La nostra Web 3 app funge da oracolo di tutte le attività che il lavoratore (o colui che cerca lavoro) compie nella sua giornata tipo: formazione, work-flow, performance, attestazioni o certificazioni.
Per registrare questi dati sui registri distribuiti sotto forma di “verificable credentials”, abbiamo impostato un sistema che prevede 2 distinte tecnologie blockchain: SOVRIN/DIZME per la registrazione delle identità verificate degli utenti (attraverso TRUST SERVICE PROVIDER come INFOCERT) e ALGORAND per la registrazione degli eventi (partecipazione a corsi, esami, esperienze di lavoro, ecc.) sotto forma di NFTs che codificati finiscono nel fascicolo elettronico di cui sopra e che diventa un vero e proprio Curriculum autenticato dalla Blockchain, le cui credenziali (identità ed eventi) sono verificabili da tutti.

D: “Chi sono gli utenti ideali di Workers Badge?”
Zito: Tutti le persone che oggi come dipendenti, freelance, o disoccupati, vogliono registrare in maniera immutabili le loro skills ed esperienze di lavoro; inoltre tutte le imprese che prima di oggi impiegavano migliaia di ore solo per verificare curricula di potenziali risorse, le cui credenziali non possono essere verificate, se non a costi spropositati.
Abbiamo ideato e sviluppato anche 2 smart contract per remunerare la nostra Community di utenti, i Docenti dei corsi a catalogo e le imprese (academy) che utilizzeranno in software “as service” la nostra soluzione.

D: “Quando lancerete sul mercato la prima versione di Workers Badge?”
Zito: A metà dicembre la nostra Start Up compirà 5 anni di attività e abbiamo pensato fosse l’occasione giusta per presentare ai nostri Partners, Fornitori e già Clienti la nostra soluzione innovativa e dare sostanza al nostro motto: “THINK DIGITAL, ACT SUSTAINABLE”.

Per maggiori informazioni sulla webapp WorkersBadge è possibile visitare www.workersbadge.com

Inoltre, il 22 novembre presso l’Università Roma Tre, il nostro Partner ALGORAND BLOCKCHAIN ci ha invitato a presentare ad una platea di stakeholders la nostra soluzione per il mondo del lavoro, in un evento in presenza al quale siete tutti invitati!

E’ possibile iscriversi gratuitamente all’evento “Sviluppo di applicazioni su Algorand, blockchain di terza generazione” tramite Event Brite al seguente link: https://bit.ly/3ObmcFb

dott. Giampiero Zito
Ceo di Mediterraneo Lab 4.0
Linkedin Profile

Advertisements