Adotta un filosofo + uno scienziato, venerdì 29 a Palazzo Reale per il Campania Libri.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Si terrà giovedì 29 settembre alle ore 10.30 nello Spazio Guarracino del Palazzo Reale di Napoli, nell’ambito del nuovo Campania Libri-Festival della lettura e dell’ascolto, la premiazione dell’edizione 2022 di “Adotta un filosofo + uno scienziato”, il progetto formativo rivolto alle scuole secondarie superiori promosso dalla Fondazione Campania dei Festival con il sostegno della Regione Campania, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, partner dell’iniziativa.

Il filosofo Massimo Adinolfi e lo scienziato Paolo Massarotti, curatori scientifici del progetto che ha coinvolto 70 scuole e 4000 studenti campani, premieranno con un viaggio di formazione a Berlino gli autori dei migliori 6 lavori, tra gli oltre 100 che sono stati inviati.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Numeri che certificano il successo di un’edizione che ha promosso in 70 lezioni, con l’impegno di 28 filosofi e 40 scienziati, una riflessione sul tema “L’anima e la techne”. Raggi luminosi del pensiero che hanno prodotto saggi, video, testi ludici, musicali e figurativi. Elaborati che rappresentano la libera espressione, il punto di vista e la creatività delle nuove generazioni. E non è certo un caso se la premiazione si svolgerà nella giornata inaugurale del Campania Libri Festival. Con un fil rouge tra manifestazioni, la prima che promuove l’editoria, la seconda la filosofia e la scienza, che conferma una volta di più la mission culturale di ampio respiro della Fondazione Campania dei Festival presieduta da Alessandro Barbano e diretta da Ruggero Cappuccio.