Advertisements
Home Eventi Duecento delegati dei Club campani Cultura e solidarietà del Rotary, sabato 28...

Duecento delegati dei Club campani Cultura e solidarietà del Rotary, sabato 28 a Palazzo Gravina.

- Pubblicità -

Sabato 28 gennaio, a Napoli, presso l’Università Federico II, nell’aula magna della Facoltà di Architettura del Palazzo Gravina, in via Monteoliveto, è in calendario, a partire dalle ore 10, un importante seminario sulla vita dei Club Rotary della Campania soprattutto per quanto riguarda la realizzazione dei progetti legati alla cultura e alla solidarietà.

Duecento i delegati che parteciperanno ai lavori.

- Pubblicità -

Interventi saranno tenuti dal Governatore del Distretto 2101 del Rotary Campania, professore Alessandro Castagnaro, dal docente universitario della Federico II,
Michelangelo Russo, dal coordinatore del gruppo partenopeo del Rotary, Roberto De Laurentis, dalla responsabile Rotaract del Distretto 2101, Valeria Molli, dai Governatori del Rotary 2101 dei prossimi due anni, Ugo Oliviero e Antonio Brando, dal coordinatore regionale del Rotary degli anni 2022-2025, Massimo Ballotta, dal presidente della Commissione Effettivo del Rotary, il past governatore Costantino Astarita, dal presidente della Commissione Conservazione e Sviluppo dell’Effettivo del Rotary, Nicola Pasquino, dal responsabile dell’Affiliazione on line del Rotary, Michele Liccardi, dal docente universitario della Federico II, Paolo Canonico, dal Delegato Fellowship internazionale dello sci rotariano, Billi Cosentino.

Il Governatore del Distretto Rotary, professore Alessandro Castagnaro, nel sottolineare
l’importanza dell’incontro di Napoli, ci tiene ad evidenziare il “progetto umanitario a favore dei bambini dello Zimbawe i quali avranno, grazie al lavoro e alla collaborazione dei rotariani della Campania e delle altre regione italiane, un pasto per ogni giorno di scuola per tutto l’anno”.

Molto significativa, è stata “la solidarietà nei confronti del popolo ucraino di numerosi Club rotariani” nonché “la raccolta dei fondi a favore del territorio ischitano fortemente tartassato dalla recente alluvione. Segnali particolari sono giunti da molti club rotariani, da Malta a Bolzano e da alcuni Distretti esteri, non solo in termini economici ma anche di disponibilità, a titolo non oneroso, di alte e specifiche professionalità”.

Castagnaro ha anche ribadito che “nell’ambito dei progetti sanitari del Rotary a livello distrettuale e internazionale, sono state numerose le attività sulla eradicazione della
Polio. Siamo arrivati a debellare nel mondo il 99,9% dei casi”. Ed ancora: quest’anno ricorre la celebrazione a Caserta dei 250 anni dalla morte dell’architetto Luigi Vanvitelli (1773-2023). Il professore Castagnaro ha affermato: “E’ una preziosa occasione per valorizzare l’eredità materiale e immateriale del grande architetto. Siamo già all’opera, insieme ai Club rotariani casertani, per discutere, promuovere e realizzare iniziative sul territorio in vista delle Celebrazioni Vanvitelliane”.

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version