Advertisements
- Pubblicità -
Home Eventi Ercolano tra radici e tradizioni, arriva Gegè Telesforo.

Ercolano tra radici e tradizioni, arriva Gegè Telesforo.

Annunci
Continua con altri tre imperdibili appuntamenti il festival organizzato dal Comune di Ercolano, grazie al contributo della Città Metropolitana di Napoli. Dopo una prima settimana che ha visto artisti del calibro di Peppe Servillo e Ambrogio Sparagna alternarsi, nei luoghi di maggiore interesse storico-culturale della città, a spettacoli come i noti Tableaux Vivants della Compagnia di Ludovica Rambelli Teatro o l’itinerante “Stanze d’Identità Teatrale”, “Ercolano tra radici e tradizioni” prosegue il 21, 22 e 24 luglio, sempre sulla falsariga del precedente “Open” e sotto la direzione artistica di Gigi Di Luca.
Esaltare il connubio tra radici e tradizione attraverso la sublimazione dell’arte, questa la mission del festival: sette differenti location tra siti naturalistici, storici e bellezze architettoniche investite, per l’occasione, di un ulteriore valore artistico-culturale.
Il programma in questione, snodatosi tra musica, teatro e percorsi naturalistici, arriva ora alla settimana conclusiva: ultimo spettacolo teatrale in cartellone sarà “Mamme” di Annibale Ruccello, interpretato da Antonella Morea e atteso per il 21 luglio a Villa Ruggiero; mancano all’appello altri due concerti, di cui uno è quello con cui si chiuderà il festival, ovvero il live di Mimmo Maglionico & Pietrarsa, previsto per domenica 24 e preceduto da un percorso naturalistico sul Vesuvio. Altro concerto particolarmente atteso è quello di Gegè Telesforo quintet: prima data in Campania del 2022 per il vocalist, tra i più amati personaggi radiotelevisivi italiani, che ha vinto il Jazzit Award per 10 anni consecutivi – dal 2010 al 2019 – come miglior voce maschile; il 22 luglio al Parco Urbano del Miglio d’Oro, dunque, presenterà dal vivo “Impossible Tour”, l’album live uscito lo scorso 12 gennaio.
Il festival ci porterà alla scoperta delle radici e delle tradizioni di Ercolano. Saranno otto giorni ricchi di appuntamenti diversi tra loro. Spettacoli, concerti e rappresentazioni teatrali che richiamano le nostre tradizioni, e che si terranno in location d’eccezione – penso, ad esempio, alla Basilica di Pugliano, al Parco sul mare di Villa Favorita che rappresentano le nostre radici religiose e identitarie. Una ulteriore straordinaria occasione per visitare la nostra città e le sue bellezze. Vi aspettiamo numerosi”. Ciro Buonajuto, Sindaco del Comune di Ercolano.
Otto appuntamenti per sette location differenti: ‘Ercolano tra radici e tradizioni’, in  continuità con il precedente ‘Open’ con cui condivide la visione necessaria di un programma culturale diffuso nei luoghi della città. Grandi nomi e concerti che alternano generi musicali diversi: dal popolare alla canzone napoletana di Renato Carosone fino ad arrivare al jazz; e poi il teatro al femminile con un viaggio nell’animo umano e nelle storie di un Sud che è amore – amaro”. Gigi Di Luca, Direttore artistico.
Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. 
Per info: 0817881375 – 3287232399
“Ercolano tra radici e tradizioni” è presente su Facebook
Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version