Ex Corradini, quale futuro per l’archeologia industriale di Napoli? Incontro martedì 24.

81
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Ex Corradini, quale futuro? Il destino dell’imponente complesso industriale dismesso sulla costa orientale di Napoli è al centro della tavola rotonda “Ex Corradini. Quale idea di sviluppo?” in programma per martedì 24 gennaio 2023 alle ore 18:30 cui prenderanno parte il Vicesindaco del Comune di Napoli, Laura Lieto, insieme a docenti universitari, cittadini e realtà associative.

Il complesso di San Giovanni a Teduccio, testimonianza dell’archeologica industriale di Napoli, è stato acquistato dal Comune di Napoli nel 1999. Da decenni risulta abbandonato e oggi versa in condizioni di profondo degrado nonostante il riconosciuto interesse storico-architettonico e il vincolo del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Da un lato il processo di ruderizzazione di capannoni e altri edifici dell’ex Corradini, dall’altro gli annunciati progetti di recupero e riconversione del bene che insiste nella zona di Vigliena.

Negli ultimi anni cittadini, attivisti, comitati e associazioni hanno più volte sollecitato l’ente locale a impegnarsi per evitare ulteriori danni causati dalla mancata manutenzione, dai vandali e dai delinquenti. La Giunta comunale guidata dal Sindaco Gaetano Manfredi ha iniziato a lavorare per il recupero e la valorizzazione del bene storico suscitando l’interesse della cittadinanza e, allo stesso tempo, una certa diffidenza dovuta al ritardo accumulato negli anni per mettere in atto interventi in un pezzo di Napoli che può essere occasione di rilancio e sviluppo per l’intera città e, in particolare, per i quartieri dell’area orientale che scontano la mancanza di spazi dedicati alla socializzazione, allo svago, all’educazione, eccetera.

La tavola rotonda è la giusta occasione per fare chiarezza su quale futuro si immagina per il complesso industriale dismesso della ex Corradini di San Giovanni a Teduccio e avviare un confronto costruttivo tra le associazioni del territorio, la cittadinanza e le istituzioni locali. A organizzare l’iniziativa il comitato K Marin, guidato dall’architetto e attivista Marco Ferruzzi, l’associazione Gioco Immagine e parole, presieduta da Mariarosaria Teatro, e l’associazione VivoaNapoli rappresentata da Emilia Leonetti.

Appuntamento per martedì 24 gennaio a partire dalle 18:30 presso la sede dell’hub culturale ART.33 in via Bernardino Martirano 17 a San Giovanni a Teduccio. All’incontro prendereranno parte: Laura Lieto, Vicesindaco del Comune di Napoli, nonché Assessore all’urbanistica, Docente di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II; i docenti dell’Università Federico II che a vario titolo si sino interessati del recupero della ex Corradini: la professoressa Marella Santangelo, coordinatrice del corso di laurea magistrale in Architettura MAPA, e la professoressa Maria Cerreta, coordinatrice corso di laurea magistrale in Architettura 5UE. Parteciperanno anche Augusto Vitale di AIPAI, Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale e l’Onorevole Dario Carotenuto, Deputato del Movimento Cinque Stelle.

Evento Facebook: www.facebook.com/events/1595176394229130

Advertisements