L’8 marzo nell’ufficio postale “rosa” di Mergellina.

268
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Oggi, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, nell’ufficio postale “rosa” di piazza Piedigrotta è stato allestito in via straordinaria uno stand di filatelia dedicato all’8 marzo dove sono state vendute, corredate da un annullo speciale, le cartoline che Poste Italiane ha prodotto con impressi i volti di celebri donne alle quali Poste in passato ha dedicato dei francobolli commemorativi.

A distribuire le cartoline, le 7 donne in servizio nell’ufficio “Napoli 7”, adiacente alla stazione ferroviaria di Mergellina: Anna, Assunta, Claudia, Clotilde, Jessica e Martina, coordinate dall’infaticabile direttrice Roberta Salzano. «Mi sento davvero fortunata a far parte della grande famiglia di Poste Italiane, un’azienda molto attenta all’inclusione e alla parità di genere che alle proprie dipendenti garantisce peraltro la possibilità di conciliare un lavoro sfidante con le responsabilità familiari», afferma la direttrice. «La consapevolezza di avere realmente pari opportunità di crescita professionale rispetto ai colleghi uomini – aggiunge – ci stimola ogni giorno ad esprimere il meglio di noi stesse». E da ieri, a rafforzare la presenza femminile è arrivata Martina Tarallo, 37 anni, assunta nel 2007, nuova specialista di sala consulenza con la passione per l’archeologia.

La connotazione dell’ufficio di Mergellina è rappresentativa di una politica aziendale ormai consolidata. Poste Italiane si conferma un’azienda “rosa” anche nella provincia di Napoli, dove su 5168 dipendenti 2435 sono donne (una quota pari al 47%). Tra queste, 107 ricoprono ruoli manageriali. Gli uffici postali sono un’ulteriore conferma di questa realtà: dei 242 che servono Napoli e provincia, 118 hanno un direttore donna. In Poste Italiane le donne rappresentano circa il 55% della forza lavoro: una presenza che rende questa una delle aziende italiane più “rosa”, con un’importante rappresentanza anche ai vertici. In virtù di questi risultati in tema di politiche di parità di genere e trasparenza, il Gruppo guidato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante si è guadagnato per il terzo anno consecutivo un posto nel Gender-Equality Index (GEI) 2022, il principale indice internazionale che misura la qualità delle iniziative aziendali per l’eguaglianza e l’inclusione. Poste è inoltre tra le 19 aziende a livello mondiale che hanno superato in ogni fascia retributiva il gender pay gap, il divario retributivo di genere.

Advertisements