L’arte del sacro e del profano. Da Dante a Luci di Candela. Sabato 3 e domenica 4 a Casertavecchia.

0
369
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Lo splendido borgo medievale di Casertavecchia, dichiarato “Monumento Nazionale” nel 1960, è pronto a ospitare la nona edizione della rassegna «L’arte del sacro e del profano. Da Dante a Luci di Candela».

La kermesse artistica, diventata nel corso degli anni un punto di riferimento per gli amanti dell’arte, si terrà nel primo weekend di luglio. La direzione artistica è di Gianni Genovese della Genovesemanagement.

Il programma prevede per sabato 3 luglio alle 20,00 il “Corteo storico medievale” a cura dell’associazione culturale Passi e Note. Il corteo si concluderà nel giardino della Cattedrale con alcune interpretazioni della Divina Commedia di Dante a cura di Gigi Laperuta e con l’estemporanea sull’inferno a cura della pittrice Daniela D’Oria,

Domenica 4 luglio, poi, si terrà al calar del buio, alle 21,00 all’interno del giardino della Cattedrale il tanto atteso “Concerto a Luci di Candela”, un viaggio sensoriale a contatto con l’anima. Al piano il maestro Alessandro Crescenzo con la voce di Roberta Andreozzi, il tutto ovviamente nell’atmosfera incantata e raffinata delle luci di candela.

All’evento di sabato sarà presente l’Ambasciatore uzbeko Otabek Akbarov, con il Console onorario dell’Uzbekistan, avv. Vittorio Giorgi. La città di Caserta, sede del Consolato onorario, ha da anni rapporti di cooperazione molto proficui col Paese centroasiatico, nei settori della cultura, istruzione, sport e turismo.

Tutti gli eventi saranno gratuiti. Per il concerto è preferibile la prenotazione per i 100 posti a sedere. artedelsacroedelprofano@gmail.com

Si ringraziano per la partecipazione attiva la Cattedrale di San Michele di Casertavecchia e la Pro loco Casertantica.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here