Nasce il festival di filosofia della Fondazione Guida alla Cultura – Ente del Terzo Settore, dal 24 al 26 maggio al Teatro Sannazaro a cura di Guida Editori.

118
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Al via la prima edizione di “Conversazioni di filosofia”, una tre giorni prevista il martedì 24, mercoledì 25 e giovedì 26 maggio, dalle 16.30 alle 19.00, al teatro Sannazaro in via Chiaia 157 con ingresso gratuito. Il tema è “Empatia e conflitto”. Tra gli ospiti il filosofo Maurizio Ferraris, il matematico Piergiorgio Odifreddi, la scrittrice Carmen Barbieri, la neuropsicologa Paola Marangolo. Il comitato scientifico del festival è tutto al femminile: insieme alla direttrice Anna Donise, filosofa morale all’Università di Napoli Federico II, le filosofe Stefania Achella dell’Università degli Studi di Chieti-Pescara G. D’Annunzio e Carola Barbero dell’Università degli Studi di Torino.

«In un momento in cui il conflitto sembra prevalere sul dialogo e ci troviamo a vivere o a rivivere la pau­ra di una guerra nucleare, appare particolarmente urgente chiedersi quale sia il posto dell’empatia. E soprattutto se ci sia un posto per l’empatia. Da un lato le immagini della guerra, delle bombe, della distruzione di case e ospedali, scatenano for­tissime reazioni empatiche e commuovono gli spet­tatori di tutto il mondo. Dall’altro, c’è qualcuno che quelle bombe le lancia, che distrugge quelle case e non si ferma neanche di fronte a civili inermi. L’affermazione secondo la quale l’empatia è ciò che ci salverà ha caratterizzato negli anni non solo il discorso pubblico, ma anche quello sociologico, psicologico e neuroscientifico. Ma è davvero così? È da qui che prendono le mosse le nostre Con­versazioni di filosofia: indagare le caratteristiche della relazione empatica per capire se sentire le emozioni altrui ci spinge davvero a divenire più solidali o se le cose procedano in modo un po’ più complicato di così» dice la direttrice scientifica del progetto, Anna Donise.

«La Fondazione Guida alla Cultura – Ente del Terzo Settore avvia con questa iniziativa un progetto a lungo termine sul ruolo di Napoli capitale del pensiero contemporaneo. La Guida editori ha una lunga tradizione negli studi filosofici, nel cui catalogo, che ha oltre un secolo di vita, sono annoverate poco meno di duemila pubblicazioni, tra autori classici, moderni e contemporanei come Gadamer, Ortega y Gasset, Hegel, Corbin, Schelling, Bataille, Cassirer, Jaspers, Fichte, Engels, Heidegger, Nietzsche sempre accompagnati da approfonditi apparati critici e grande qualità delle traduzioni. Spesso si è trattato di testi inediti come Annotazioni alle osservazioni sul sentimento del bello e del sublime di Kant, a volte di capisaldi come Tempo ed essere di Heidegger. Merita una citazione particolare la collana “Parole chiave della filosofia” che ha visto la pubblicazione di testi ormai fondamentali come introduzioni alle discipline di riferimento, volumi del calibro di Ontologia di Maurizio Ferraris, Filosofia pratica di Enrico Berti. Principali consulenti e direttori di collana sono stati, dopo Benedetto Croce, studiosi come Fulvio Tessitore, Giuseppe Cacciatore, Giuseppe Cantillo, Eugenio Mazzarella, Aldo Masullo, Anna Donise. Un giovanissimo Nicola Abbagnano fu autore, nel ’34, di “La fisica nuova. Fondamenti di una teoria della scienza”» dice Diego Guida, patron dell’iniziativa.

Advertisements