Presentato al MANN il nuovo brand iMediterranei, magazine, web, tv.

0
253
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Si è svolta questa mattina presso l’auditorium del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN), in occasione della Giornata internazionale del Mar Mediterraneo, la presentazione del nuovo brand editoriale iMediterranei. Nato su iniziativa di Salvatore Agizza, amministratore di Teichos srl (società che si occupa di fornire servizi e tecnologie per l’archeologia), il progetto prevede un magazine diretto dalla giornalista Matilde Andolfo e distribuito da Guida Editori, una trasmissione televisiva in onda su Canale 21, un sito web (www.imediterranei.it) sempre aggiornato e tre canali social per la condivisione dei contenuti multimediali.

“Il nostro sarà un viaggio nell’archeologia tra scoperte, mostre, eventi, lavoro, manager e comunità legate al mare. Di sotto e di sopra. Il Mediterraneo, testimone del nostro passato, può rappresentare oggi il motore per lo sviluppo dell’economia dei nostri territori”, scrive nell’editoriale all’interno del primo numero della rivista Salvatore Agizza.

“Il Mediterraneo è una delle prossime sfide del Mann: una sezione permanente nata da Thalassa che sarà ospitata nell’attuale sede degli scavi del porto di Napoli”, afferma il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Paolo Giulierini.

“Il progetto editoriale iMediterranei nasce dalle emozioni e dalle riflessioni maturate nel corso di un’esperienza professionale avvenuta nel contesto della curatela della mostra Thalassa”, ha evidenziato nel messaggio inviato al direttore del MANN il ministro della Cultura, Dario Franceschini. “Questo è un ottimo esempio – ha proseguito – di come la cultura generi cultura, offrendo opportunità di lavoro, ricerca, divulgazione. La collaborazione tra le realtà pubbliche e private che operano nella tutela del patrimonio culturale subacqueo viene sapientemente valorizzata in queste pagine, che raccontano di un mare capace di connettere, oggi così come passato, le civiltà che si affacciano sulle sue rive”. “Attraverso la diffusione digitale e televisiva, poi, questa felice narrazione potrà raggiungere un pubblico più vasto, che sarà in grado di cogliere quanto il Mare Nostrum possa divenire un potente volano di crescita per il nostro Paese”, ha concluso il ministro Franceschini.

All’evento di presentazione, che è stato trasmesso in diretta Facebook sui canali del brand, quelli del MANN e del sito di notizie ildenaro.it, hanno preso parte rappresentanti istituzionali ed esponenti della ricerca legati al mondo dei beni culturali, del turismo, dell’editoria e del mare.

I lavori, moderati da Matilde Andolfo, si sono aperti con l’intervento del “padrone di casa” Paolo Giulierini, direttore del MANN, cui è seguita la relazione dell’assessore regionale al Turismo Felice Casucci (“Abbiamo inaugurato in Campania durante i mesi della pandemia un nuovo metodo per il piano regionale del turismo, coinvolgendo le amministrazioni locali e le comunità in quelli che abbiamo chiamato i Cantieri del turismo. L’auspicio è che il partenariato tra pubblico e privato vada avanti, pur nella trasparenza e nel doveroso rispetto dei ruoli”). Appena dopo la testimonianza del presidente dell’Autorità portuale Tirreno Centrale Andrea Annunziata (“Il nostro impegno è quello di coinvolgere la città nelle iniziative del porto. Per questo stiamo pensando ad interventi di rigenerazione urbana che rendano fruibili spazi come i grandi magazzini, facendone – come accaduto a Genova – un Museo del Mare e il tempo dell’archeologia marittima”) e del direttore generale della Stazione zoologica “Anton Dohrn” Fabrizio Vecchi (“Siamo pronti per il Museo Darwin-Dohrn in villa comunale a Napoli ed una Biblioteca del Mare con 8 km lineari di libri sulla biologia marina di oltre cinquecento anni”). Nella seconda parte del convegno, è toccato  all’archeologo Salvatore Agizza illustrare le ragioni del nuovo progetto editoriale, passando poi la parola al direttore generale di Guida editori Diego Guida e al presidente Canale 21 Paolo Torino. Ad inizio evento è stata distribuita la primissima copia del magazine iMediterranei e proiettato il trailer del documentario “Thalassa, il racconto”, prodotto dal MANN con Teichos srl.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here