Quanno nascette Ninno, concerto spettacolo alla Chiesa di Santa Maria Donnaromita a cura delle Acli di Napoli e Provincia.

0
146

Nella chiesa di Santa Maria Donnaromita in via Giovanni Paladino mercoledì 22 dicembre alle ore 18 si terrà il concerto spettacolo Quanno nascette Ninno.

L’evento natalizio proseguirà mercoledì 23 e giovedì 24 dicembre con il pranzo offerto ai senza fissa dimora ed immigrati presso la Comunità Centro di Accoglienza Padre Arturo di via Emanuele Gianturco n. 97.

Lo spettacolo è promosso dalle Acli provinciali di Napoli su iniziativa della responsabile organizzativa della vita cristiana, Daniela Russo, con la collaborazione dell’artista Rossana Palumbo, Maria Victoria Gatta e la direzione del delegato alla cultura Pasquale Gallifuoco.

L’introduzione  all’evento di solidarietà  Quanno nascette Ninno sarà affidata ai saluti del presidente delle ACLI provinciali Maurizio D’Ago e della delegata Daniela Russo, e ai saluti dell’Assessore alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione della Regione Campania e dell’Assessore al Turismo del Comune di Napoli Teresa Armato.

Lo spettacolo verrà animato dagli artisti Rossana Palumbo, Linda Arioldi, Giovanni Rea, Maria Victoria Gatta, Melania Michelino, Livia Berte’, Antonio Vitale, Giacomo Siddi. Interpreteranno brani che affiancheranno le fotografie di Pasquale Mallardo e le poesie di Raffaele Viviani poesie, come ‘A canzone d’o zuoppo. In programma  l’esecuzione di ‘A Cantata re pasture, le opere di Sant’Alfonso Maria dei Liguori Gesù piccirillo e Quanno nascette Ninno.

Non mancherà il Corano, con la Sura XIX detta di Maria, che narra, tradotta in napoletano, la nascita di Cristo, ma anche Roberto De Simone, con le Fiabe popolari della Campania. E ancora Adolphe -Charles Adam, con Minuit chrètiens  raccontala nascità di Gesù Bambino, per finire con il Vangelo di Marco tradotto in napoletano da Renato De Falco.

Sarà così esaltato il valore sacrale della Natalità nel segno della inclusione interreligiosa e multiculturale. In programma recitazioni di poesie ed esecuzioni musicali sul tema del Natale, tra religione e cultura, tra sacro e profano, nel solco della tradizione etnica napoletana.

Il programma di attività delle ACLI provinciali di Napoli  all’insegna dell’impegno solidale e dell’inclusione sociale per il periodo delle festività natalizie prosegue il 23 e il 24 dicembre con il pranzo offerto ai senza fissa dimora ed immigrati presso la Comunità Centro di Accoglienza Padre Arturo.

Advertisements

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here