Vedere e ascoltare, mostra fotografica di Gianni Fiorito all’Accademia di Belle Arti.

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Giovedì 25 maggio alle ore 17.00 nel Teatro Antonio Niccolini dell’Accademia di Belle Arti di Napoli si inaugura la Mostra fotografica 𝐕𝐄𝐃𝐄𝐑𝐄 𝐄 𝐀𝐒𝐂𝐎𝐋𝐓𝐀𝐑𝐄. 𝐀𝐏𝐏𝐔𝐍𝐓𝐈 𝐅𝐎𝐓𝐎𝐆𝐑𝐀𝐅𝐈𝐂𝐈 𝐒𝐔 𝐋’𝐀𝐌𝐎𝐑𝐄 𝐁𝐔𝐈𝐎 di Gianni Fiorito, nell’ambito dell’evento “Antonio Capuano, una retrospettiva” iniziativa promossa dal Comune di Napoli per il  𝐌𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐌𝐨𝐧𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝟐𝟎𝟐𝟑 – 𝐍𝐀𝐏𝐎𝐋𝐈 𝐈𝐍 𝐕𝐄𝐓𝐓𝐀,  realizzata da 𝐋𝐚𝐝𝐨𝐜, a cura di Armando Andria, 𝐀𝐥𝐞𝐬𝐬𝐢𝐚 𝐁𝐫𝐚𝐧𝐝𝐨𝐧𝐢 e 𝐅𝐚𝐛𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐂𝐫𝐨𝐜𝐞, con la co-curatela di 𝐀𝐧𝐧𝐚 𝐌𝐚𝐬𝐞𝐜𝐜𝐡𝐢𝐚 con la collaborazione della Scuola di Cinema, Fotografia e Audiovisivo – Accademia di Belle Arti di Napoli e dell’Università Federico II di Napoli.

Intervengono, con 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐂𝐚𝐩𝐮𝐚𝐧𝐨 e 𝐆𝐢𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐅𝐢𝐨𝐫𝐢𝐭𝐨, 𝐅𝐥𝐚𝐯𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐁𝐚𝐫𝐛𝐚𝐫𝐢𝐬𝐢, 𝐋𝐮𝐢𝐠𝐢 𝐁𝐚𝐫𝐥𝐞𝐭𝐭𝐚, 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐃𝐢 𝐌𝐚𝐫𝐭𝐢𝐧𝐨, 𝐀𝐧𝐧𝐚 𝐌𝐚𝐬𝐞𝐜𝐜𝐡𝐢𝐚 .

Con una lettura di Peppe Lanzetta i saluti di 𝐑𝐨𝐬𝐢𝐭𝐚 𝐌𝐚𝐫𝐜𝐡𝐞𝐬𝐞 𝐑𝐞𝐧𝐚𝐭𝐨 𝐋𝐨𝐫𝐢 Presidente e Direttore dell’Accademia di Napoli.

La mostra allestita nei corridoi del primo piano dell’Accademia di Belle Arti è composta da 22 stampe fotografiche di grande e medio formato che ripercorrono il metodo di lavoro di Antonio Capuano sul set del film L’amore buio (2010), il suo continuo confrontarsi con gli attori, sia grandi ed esperti professionisti che giovanissimi debuttanti, l’incessante sprone a tecnici e maestranze affinché la scena si componga, infine i volti dei due giovani protagonisti.

 

 

L’amore buio – scrive Gianni Fiorito nel catalogo della retrospettiva,  – è stato l’unico film di Antonio Capuano che ho avuto la fortuna di documentare, e queste foto sono l’incompleta testimonianza della sua energia, della sua “sete” di girare che immediatamente ti travolge e coinvolge sul set. Sulla scena Antonio è un fiume in piena di gesti – detta movimenti, posiziona luci, sposta macchina da presa, attori e comparse – ma anche di parole, soprattutto parole. Incitamenti agli attori, suggerimenti a tecnici e operatori, richieste di nuovi oggetti”.

 

Allestimento a cura di Enzo Gagliardi, Scuola di Scenografia – Accademia di Belle Arti di Napoli

𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐂𝐚𝐩𝐮𝐚𝐧𝐨, 𝐮𝐧𝐚 𝐫𝐞𝐭𝐫𝐨𝐬𝐩𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐚

Napoli | 17 maggio – 1° giugno

L’iniziativa è promossa dal Comune di Napoli e finanziata dalla Città Metropolitana di Napoli nell’ambito del 𝐌𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐌𝐨𝐧𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝟐𝟎𝟐𝟑 – 𝐍𝐀𝐏𝐎𝐋𝐈 𝐈𝐍 𝐕𝐄𝐓𝐓𝐀

Realizzata da 𝐋𝐚𝐝𝐨𝐜

Con la collaborazione della Scuola di Cinema, Fotografia e Audiovisivo – Accademia di Belle Arti di Napoli e dell’Università Federico II di Napoli

A cura di Armando Andria, 𝐀𝐥𝐞𝐬𝐬𝐢𝐚 𝐁𝐫𝐚𝐧𝐝𝐨𝐧𝐢 e 𝐅𝐚𝐛𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐂𝐫𝐨𝐜𝐞

Con la co-curatela di 𝐀𝐧𝐧𝐚 𝐌𝐚𝐬𝐞𝐜𝐜𝐡𝐢𝐚 (Dipartimento di Studi Umanistici – Università di Napoli Federico II) Con la collaborazione di 𝐒𝐚𝐥𝐯𝐚𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐈𝐞𝐫𝐯𝐨𝐥𝐢𝐧𝐨

Advertisements