Advertisements
- Pubblicità -realizza un sito ecommerce di successo, aumenta il tuo fatturato in sole 72 ore

    Anna ‘Delvey’ Sorokin cerca di liberarsi dell’etichetta di ‘truffatrice’… con una collezione NFT?!

    Annunci

    La Sorokin è diventata nota come la “truffatrice delle socialite” per aver truffato centinaia di migliaia di dollari a persone facoltose della scena sociale di New York. Sorokin, che si faceva chiamare Anna Delvey, fingeva di essere una ricca ereditiera tedesca che non poteva accedere alla sua fortuna mentre era all’estero. Il suo piano alla fine è fallito e lei è stata arrestata e condannata a una pena da 4 a 12 anni di carcere. Sorokin è stata rilasciata in aprile, ma è attualmente detenuta dall’Ufficio Immigrazione e Dogana degli Stati Uniti, dove sta lottando contro l’espulsione.

    Truffatrice mai più, ora vende NFT

    Naturalmente, Sorokin ha trovato nuovi livelli di notorietà dopo che all’inizio dell’anno Netflix ha pubblicato una serie sulla truffatrice, intitolata Inventing Anna. Ma Sorokin non ha finito di lavorare per il suo successo e di guadagnarsi i suoi risultati. Il suo obiettivo attuale è cambiare il modo in cui la gente la vede.

    In un’intervista rilasciata a NBC News, Sorokin ha dichiarato che vorrebbe abbandonare il “personaggio truffaldino” per cui è conosciuta. E come pensa di farlo? A quanto pare, lanciando la sua linea di token non fungibili, meglio noti come NFT.

    Gli NFT sono beni digitali memorizzati su una blockchain che si collegano a un contenuto multimediale online, solitamente utilizzato per dimostrare la proprietà di tale media.

    Anche se non tutti quelli che comprano e vendono NFT sono truffatori, il settore è pieno di truffe. Ci sono stati innumerevoli “rug pull”, ovvero quando uno sviluppatore abbandona improvvisamente il suo progetto di criptovaluta o NFT e scappa con i soldi di tutti. Gli NFT spesso contribuiscono a facilitare il furto d’arte, quando gli artisti scoprono che le loro opere sono state rubate e vendute come NFT senza il loro permesso. Nemmeno gli NFT legittimi, venduti dall’artista originale, sono al sicuro dalle truffe: gli hacker spesso prendono di mira i possessori di NFT di valore elevato, che poi rubano e rivendono sul mercato post-vendita. Un dipendente di OpenSea, il più grande mercato di NFT, è stato appena arrestato per insider trading di NFT, clicca qui per saperne di più su questo mondo.

    “Sto cercando di allontanarmi da questa figura di truffatore, tra virgolette”, ha dichiarato Sorokin alla NBC News in un’intervista.

    Quale sarà ora il suo slogan?

    Quindi, se uno volesse liberarsi di quel “personaggio truffaldino” per cui è noto, la vendita di NFT probabilmente non sarebbe la prima strada da percorrere, a dire il vero.

    Secondo NBC News, Sorokin sta chiamando la sua collezione di NFT “Reinventing Anna”, un ovvio riferimento alla serie Netflix. Anche se al momento i dettagli sembrano piuttosto scarsi, la NBC riporta che 10 dei NFT coniati includeranno vantaggi esclusivi: chi possiede un NFT Reinventing Anna avrà accesso a “telefonate individuali” con Sorokin. La collezione includerà anche tre NFT “ultra platinum”, che prevedono un incontro di persona con Sorokin. I titolari di NFT riceveranno anche un pacchetto contenente alcuni “oggetti personali” del famigerato truffatore.

    Se Sorokin vuole davvero sbarazzarsi dell’etichetta di truffatrice, potrebbe dover lavorare un po’ di più.

    A marzo, mentre Sorokin era ancora in prigione, la falsa ereditiera ha allestito una mostra d’arte a New York intitolata Free Anna Delvey con l’aiuto di alcuni artisti. Una di questi artisti, Julia Morrison, sostiene di non aver ancora ricevuto il rimborso degli 8.000 dollari che le sono dovuti per aver contribuito alla realizzazione della mostra. Ironia della sorte, il mezzo di comunicazione scelto dalla Morrison sono, indovinate un po’, le NFT.

    Uno degli slogan preferiti nello spazio NFT dai suoi più convinti sostenitori è quello di dire “divertiti a rimanere povero” ai critici e ai detrattori. A prescindere dall’esito del progetto NFT di Sorokin, lo spazio cripto/web3/NFT sembra essere perfetto per lei.

    Advertisements
    Parla con noi
    WhatsApp GazzettadiNapoli.it
    Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
    Exit mobile version