Recharge: il futuro firmato Goodyear

    0
    366

    L’azienda statunitense Goodyear vuole continuare a crescere e gioca sull’introduzione di soluzioni tecnologie in grado di sorprendere il suo pubblico. Un chiaro esempio è rappresentato dal sistema Recharge, ossia uno pneumatico che indirizza il marchio verso un futuro luminoso. Ecco cosa bisogna sapere in merito a questa idea considerata rivoluzionaria sotto numerosi esperti e che potrebbe riscrivere le regole inerenti le gomme stagionali.

    Recharge, lo pneumatico che può segnare la storia dell’automobilismo

    Sembra un titolone inserito in maniera forzata, ma davvero Recharge può dare una scossa al mondo degli pneumatici. Facendo un discorso generale, si tratta di una gomma anti-foratura dalle caratteristiche tecniche uniche e sorprendenti. Infatti, un prodotto di questo tipo sembra perfetto per adattarsi a qualsiasi tipologia di vettura, oltre che alle esigenze specifiche di ciascun automobilistica.
    La novità è stata presentata da Goodyear nel 2020 e sarebbe stata mostrata al pubblico in occasione del Salone di Ginevra, evento poi rinviato e cancellato in seguito all’emergenza Coronavirus. Eppure, si sa che il suo battistrada può fare faville, dato che risulta in grado di rigenerarsi in maniera automatica. Ecco cosa bisogna sapere riguardo ad un concept straordinario.

    Come è fatto lo pneumatico Recharge di Goodyear

    Recharge è uno pneumatico curato nei minimi particolari al fine di fornire prestazioni all’avanguardia. Il suo primo obiettivo riguarda la ricerca della massima sostenibilità. Goodyear ha lavorato in maniera intensiva su questo comparto e ha inserito un sistema di ricarica basato sull’utilizzo di capsule intercambiabili. Le diverse capsule contengono al loro interno un’innovativa mescola liquida di diverso tipo che le rende adatte ad ogni sorta di condizione climatica e rende ciascun viaggio un’esperienza tutta da ricordare.
    A tutto ciò, tocca aggiungere che uno pneumatico Recharge è dotato di una struttura di base costituita da fibre simili alla seta di ragno. Si tratta di una soluzione altamente biologica, in grado di incrementarne la resistenza pura e di evitare che le sue prestazioni calino con una certa rapidità. Ci sono tutti gli ingredienti per fare in modo che questo apparecchio soppianti in maniera definitiva gli pneumatici invernali e le catene da neve. Infatti, l’idea di Goodyear è quella di realizzare capsule perfette per ogni periodo dell’anno, capaci di variare a seconda della zona geografica nella quale vengono utilizzate.

    La ricerca di una personalizzazione estrema

    Come detto anche nelle righe precedenti, un’altra delle prerogative di Recharge coincide con un alto tasso di personalizzazione delle singole gomme. Tali pneumatici sono altamente intelligenti e mutano la loro conformazione in base allo stile di guida del proprio conducente. La soluzione può essere introdotta grazie alle moderne tecniche di intelligenza artificiale, che adattano il profilo delle gomme su quello delle vetture e degli automobilisti.
    Certo, a oggi stiamo parlando ancora di un prototipo e c’è tanto da lavorare su Recharge. Tuttavia, Goodyear non ha alcuna intenzione di fermarsi e unisce alla sostenibilità e alla personalizzazione ulteriori caratteristiche in grado di rendere il loro pneumatico di punta un’autentica sorpresa. Infatti, tale soluzione non ha alcuna intenzione di lasciare in secondo piano altri due aspetti essenziali per ogni veicolo, ossia le prestazioni e la sicurezza.

    Una sicurezza assoluta unita a performance da favola

    Goodyear ha dichiarato che Recharge punta in misura notevole sulla ricerca della massima sicurezza per ogni potenziale cliente. Infatti, il sistema viene concepito per evitare che la gomma sia coinvolta in qualsiasi tipo di foratura. La caratteristica è dovuta proprio alla forma del battistrada, che assume un aspetto alto e stretto. Tale sistema viene coadiuvato da un telaio dall’estrema leggerezza e morbidezza, al fine di assumere una caratteristica run-flat di assoluta indistruttibilità. Inoltre, vengono ridotti al minimo anche eventuali cali di pressione, in modo che l’automobilista non abbia più la necessità di sostenere una manutenzione preoccupante.
    Ciò non va assolutamente a discapito della ricerca delle prestazioni pure, da sempre altra autentica prerogativa del brand Goodyear. Gli pneumatici mutanti sembrano pronti a offrire performance di assoluto rilievo e si adattano al meglio a qualsiasi fondo stradale e non. Con premesse di questo tipo, ciascun guidatore può davvero sentirsi al sicuro grazie a prodotti dalla qualità sorprendente.

    Le conclusioni relative a Recharge, gli pneumatici del futuro

    Nel complesso, Recharge sembra destinato a dare nuova linfa al mercato delle gomme per auto. Dal battistrada biodegradabile al sistema di ricarica, dal battistrada con telaio leggero alle capsule dotate di mescola liquida, le soluzioni in grado di lasciare a bocca aperta il pubblico sono davvero molteplici e tutte da tenere in massima considerazione.
    Insieme a Recharge, gli esperti di Special Gomme su Goodyear ci ricordano che è stata presentata un’altra novità molto interessante e che fortunatamente è già in commercio. Si tratta di EfficientGrip Performance 2, un modello di gomma estiva adatto a ruote da 15-18 pollici e perfetto per lunghi chilometraggi. Un altro sistema grazie al quale prestazioni e sicurezza sono due elementi garantiti.

    Advertisements
    Pclove.it vendita on line di notebook, computer, pc all in one, laptop, pc nuovi on box ed usati grade A

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here