‘Le cugine Marina(ra) e Margherita’, la tradizione nelle pizze di Rosario Piscopo

0
374

NAPOLI – Passione e cultura sono le due facce della stessa medaglia. È necessario avere un grande entusiasmo per potare avanti i propri sogni affinché possano realizzarsi, ma per costruire il futuro è necessario edificare solide basi nel presente e per farlo non basta la passione, ci vuole conoscenza. Se il talento è un dono divino, la cultura è a volte figlia e altre volte madre dell’entusiasmo, è un percorso d’amore verso se stessi e gli altri e quando si parla di un’attività significa studiare in modo tale da proporre una realtà e un determinato prodotto in tutte le sue benefiche qualità.

Il pizzaiolo Rosario Piscopo ha tutto: passione, cultura e talento. Una visita alla sua pizzeria in Via Egiziaca a Pizzofalcone significa fare un viaggio nel mondo della pizza dal quale si esce culturalmente ricchi, perché da sempre Rosario dimostra una profonda attenzione per la qualità dei prodotti e per tutto il processo della pizza affinché il piatto finale sia per i suoi clienti piacevole al palato e nella digestione. Non a caso lo stesso pizzaiolo è consulente aziendale e privato, impegnandosi in tal senso anche all’estero. I rapporti diretti con aziende, imprenditori e contadini gli permettono di seguire tutta la trafila degli ingredienti che usa. Un’attenzione che è un vero atto d’amore e che alla fine porta a tavola una pizza buonissima, che segue la tradizione.

È una vera fortuna poter iniziare la rubrica ‘Le cugine Marina(ra) e Margherita’ su Gazzetta di Napoli, a cura dei giornalisti Emilia Sensale e Agostino Marotta, proprio con Rosario Piscopo. Un percorso dove ci si concentra sulle due pizze classiche del ventaglio diventato oramai ampio di pizze che è possibile trovare nel lungo elenco di un menu nelle pizzerie della Campania, dalle forme più fantasiose e con tanti abbinamenti tra ingredienti. Proprio come nel nostro ‘Percorso del babà’, vogliamo evidenziare i prodotti partenopei di tradizione, sottolineando tutte le particolarità che in realtà rendono unica una pizza classica in ogni pizzeria e concentrandoci su marinara e margherita, due pizze che è possibile definire semplici ma che in realtà sono la vera firma del pizzaiolo.

LASCIA UN COMMENTO