GoStudent Italia compie un anno e guarda al futuro: «Continueremo ad investire nel Bel Paese e assumere talenti».

158
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Primo compleanno per GoStudent Italia. La scale-up EdTech nº 1 in Europa celebra, infatti, proprio in questi giorni un anno dal suo arrivo nel Bel Paese. 

Un primo anno da record, che è andato oltre le più rosee aspettative. Dalla scorsa primavera, GoStudent Italia ha registrato una crescita del 2700% ed è riuscita ad imporsi come uno dei principali player nel settore dell’e-learning e delle ripetizioni online anche nel nostro Paese.

In soli dodici mesi, la società di origine austriaca ha inaugurato ben due sedi in Italia: un headquarter nel cuore di Milano, all’interno dell’iconico The Angle di Corso Italia 3, e un secondo ufficio a Roma, negli spazi di The Hub di LVenture Group.

Grazie ad una maxi-campagna di recruitment, GoStudent Italia è, inoltre, riuscita nell’impresa di volare a quota 150 dipendenti – di cui 100+ assunti nel 2021 e una cinquantina nei primi mesi del 2022 –  e ora si pone un nuovo e ambizioso traguardo: raggiungere i 200 collaboratori entro dicembre.

Le nuove figure da inserire nel team italiano di GoStudent, tutte regolarmente assunte a tempo indeterminato o determinato, includono: Sales Specialist, Customer Success Manager, Customer Care Manager, Tutor Success Manager e Customer Retention Manager. Le opportunità a Milano sono soprattutto rivolte a giovani professionisti, ma anche a neolaureati. I ruoli aperti nella Capitale e “fully remote” sono, invece, destinati a candidati con già esperienza alle spalle.

Maggiori informazioni sulle posizioni aperte alla pagina “Team & Carriere” del sito web di GoStudent: https://www.gostudent.org/it/team-e-carriere

Infine, in pochi mesi, GoStudent è anche riuscita a dare vita ad una vastissima tutor community che, ad oggi, conta già oltre 1.600 insegnanti solo in Italia e che si prevede supererà i 5.000 tutor entro la fine dell’anno.

Per entrare a far parte della comunità di insegnanti GoStudent è necessario inviare la propria candidatura su  https://www.gostudent.org/it/diventare-insegnante e superare un processo di selezione in tre step, in cui vengono assodate sia la preparazione che l’attitudine all’insegnamento.

Sono sempre di più gli studenti che hanno scelto di affidarsi a GoStudent per approfondire delle materie, approcciarsi a nuove discipline o recuperare lì dove ci sono lacune.

Attualmente oltre 170.000 sessioni vengono prenotate ogni mese in Italia sulla piattaforma GoStudent e, alla luce del successo riscosso ad oggi, la scale-up punta ora a chiudere il 2022 a quota 300.000 prenotazioni mensili.

Ricardo Reinoso, Country Manager di GoStudent Italia ha commentato: “Il mercato italiano ci ha riservato un’accoglienza molto calorosa e i risultati ottenuti in questo primo anno sono stati davvero straordinari e oltre le nostre previsioni. Ora siamo più determinati che mai a continuare ad investire nel Bel Paese, creare nuovi posti di lavoro e assumere talenti da inserire all’interno del team, che è da sempre il cuore e il motore di GoStudent”. “Ad oggi l’industria delle ripetizioni in Italia vale oltre $1.1 miliardi¹ e l’e-learning sta registrando un vero e proprio boom. Il nostro obiettivo per i prossimi mesi è di continuare a cavalcare questo trend, raggiungere ogni angolo della Penisola e costruire la più vasta comunità di tutor e studenti presente sul territorio italiano”, ha concluso Reinoso.

Secondo la prima indagine sull’istruzione condotta da GoStudent alla fine del 2021, oltre 1/3 dei genitori italiani intervistati ha dichiarato che le ripetizioni online siano tanto efficaci quanto quelle svolte di persona e ritiene che l’e-learning sia molto vantaggioso in termini di tempo (36%) e denaro (35%). Non stupisce, quindi, che GoStudent stia riscuotendo un tale successo.

 

 

Italia un mercato chiave, ma i progetti ambiziosi non si limitano solo al nostro Paese.

 

“Con oltre 8 milioni di studenti, l’Italia rappresenta un mercato chiave e dal potenziale enorme”, ha dichiarato Felix Ohswald, co-fondatore e CEO di GoStudent. “Ci sentiamo onorati della fiducia che le famiglie italiane stanno riponendo nella nostra piattaforma. È anche grazie all’incredibile successo riscosso nel Bel Paese che stiamo riuscendo ad avanzare a grandi passi verso la realizzazione della nostra missione aziendale: rivoluzionare la didattica e dare vita alla scuola globale nº 1 al mondo”.

 

L’Italia è, infatti, uno dei tanti tasselli della strategia di GoStudent, che mira ad affermarsi come leader indiscusso del settore delle ripetizioni in Europa e a livello globale.

A gennaio 2022 l’azienda viennese ha chiuso un round di Serie D da €300M guidato da Prosus e SoftBank Vision Fund 2. Con oltre €590 milioni raccolti in quattro round di finanziamento e una valutazione post-money complessiva da €3 miliardi, GoStudent è attualmente la scale-up unicorno più valutata nel panorama EdTech K-12 europeo.

 

Inoltre, al fine di ampliare e rendere sempre più completa e variegata la propria offerta, GoStudent ha di recente dato il via a tutta una serie di operazioni di M&A. A febbraio ha acquisito due aziende di punta del settore dell’education technology: l’inglese Seneca Learning e la spagnola Tus Media, gruppo di appartenenza di Letuelezioni.it e Classgap.com, marchi affermati anche in Italia. Risale, invece, alla fine del 2021 l’acquisizione dell’app di comunicazione scolastica FoxEducation.

 

Forte del successo riscosso nel vecchio continente, nell’ultimo anno GoStudent ha iniziato a guardare anche oltreoceano ed è partita alla conquista di numerosi Paesi extra-europei quali Canada, Messico, Brasile, Cile e Colombia. A marzo, la scale-up ha, inoltre, fatto il suo ingresso negli Stati Uniti, dove ha inaugurato la sua prima sede americana a Austin, Texas.

 

Nell’arco dell’ultimo anno, GoStudent ha registrato una crescita esponenziale. La società opera attualmente in 23 mercati, ha superato i 1.800 dipendenti, distribuiti su 24 sedi, e può vantare un network di più di 19.000 tutor internazionali. Oltre 1,5M di sessioni vengono prenotate ogni mese sulla piattaforma.

Ma GoStudent non intende fermarsi qui, l’unicorno austriaco è determinato a continuare la sua espansione anche durante tutto il 2022 e a chiudere l’anno con 3.500 dipendenti e un network di 60.000 insegnanti. Entro dicembre, GoStudent punta ad incrementare anche il volume delle sessioni mensili prenotate, raggiungendo quota 3,3M a livello globale.

 

¹Global Private Tutoring Industry Report pubblicato da Report Linker nel 2021.

Advertisements