Erasmus+, incontro con studenti romeni all’Einaudi-Giordano di San Giuseppe Vesuviano.

0
555

Pensano al loro futuro gli studenti dell’Istituto “Einaudi-Giordano” di San Giuseppe Vesuviano e lo fanno puntando su pratiche green e di cooperazione internazionale con l’avvio del progetto aderente all’Erasmus plus “Sii green, sii intelligente e costruisci il tuo futuro”, 15° nella graduatoria nazionale.

Erasmus plus è il programma di mobilità internazionale promosso dall’UE, a cui la scuola ha partecipato con il progetto B.U.Y.F (Build Up Your future) con lo scopo di avviare una serie di azioni che hanno sviluppi sia in campo ambientale che occupazionale.

Il Dirigente scolastico prof. Francesco Conte con un team di docenti  formato dai prof. Silvestri, Giustiniani, Ranieri,  Fortunati,  Chianese, Speranza, Sostenuto e Veturo seguiranno i ragazzi in questa nuova avventura che li vede già all’opera in questi giorni con l’arrivo in città degli studenti della scuola partner,  il “Liceul Tehnologic Aurel Vlaicu” di Lugoj (Romania).

Il percorso infatti si svilupperà nell’arco di due anni (2017-19) prevedendo due mobilità, una per gli studenti ed una per i docenti da e verso la Romania.  Gli studenti lavoreranno insieme per individuare possibili soluzioni per la raccolta e il recupero di vecchi cellulari e dei loro accessori, proprio perché lo scopo principale del progetto è quello della sensibilizzazione verso il ritiro e il trattamento dei rifiuti tecnologici (RAEE) in particolare dei vecchi cellulari, troppo spesso smaltiti non regolarmente. La missione quindi riguarda un po’ tutta la società a cui i ragazzi si rivolgono per avviare una politica di responsabilità civica “attiva”, a tutela dell’ambiente e della salute, attraverso azioni che si estenderanno oltre il proprio contesto territoriale. Una iniziativa stimolante ed utile, che nasce dall’esigenza di formare il futuro professionale dei giovani studenti, provenienti da contesto socio-economico difficile (bassa autostima a causa della possibilità d’impiego limitato, degrado ambientale, inquinamento) che però può trasformarsi in opportunità, un punto di partenza per sviluppare spirito di iniziativa e imprenditorialità che crei fiducia nel loro potenziale, come pure nuove prospettive per il loro futuro.

LASCIA UN COMMENTO