Advertisements
- Pubblicità -
Home Istruzione L'Università che cambia #LaCampaniaContinuaAvolare, firmato protocollo di intesa tra Marscenter ed Università Federico II.

#LaCampaniaContinuaAvolare, firmato protocollo di intesa tra Marscenter ed Università Federico II.

- Pubblicità -
Annunci

Oggi, presso la sede del Polo Tecnologico Fabbrica dell’Innovazione in Via E. Gianturco 31, è stato firmato il Protocollo di Intesa tra la storica società spaziale Marscenter e l’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimenti di Agraria, Biologia, Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione.

Il Protocollo ha come obiettivo l´avvio di attività di ricerca scientifica spaziale in condizione di microgravità nelle seguenti aree: sperimentazioni su piante ed in particolare sulla loro riproduzione in ambiente spaziale; prevenzione e cura dell’osteoporosi e dell’artrite; investigazioni sulla riparazione del DNA da stress ossidativo in seguito a  radiazioni cosmiche per la prevenzione della salute degli astronauti a lungo termine; sperimentazioni su cellule vive mediante tecniche di bioprinting nella prospettiva dell’abitabilità di un villaggio ecosostenibile sulla Luna; sperimentazioni  cosmiche che si potranno verificare nei viaggi interplanetari; supporto alla robotizzazione di microlaboratori automatici per sperimentazioni multiple.

 

Dichiarazioni

 

Giovanna Aronne: “Il dipartimento di agraria studia le interazioni tra microgravità e piante con l’affascinante prospettiva di portare nuove competenze nelle sperimentazioni di progetti nello spazio”

 

Bruno Siciliano: “Università e Marscenter rappresentano un connubio di grande tradizione scientifica a Napoli, che affonda le radici negli anni ’90. Nell’ambito di questo accordo contiamo di fornire il nostro contributo per lo sviluppo di sistemi meccatronici affinché i MiniLab, che andranno sulla Stazione Spaziale per condurre esperimenti, siano quanto più possibile autonomi ed efficienti”.

 

Giuseppe Morsillo: “Questo accordo apre una prospettiva di fertilizzazione incrociata della ricerca in ambiente microgravitazionale tra Spazio, automazione, botanica e genetica”

 

Barbara Majello: “Ricerca trasferimento tecnologico e formazione sono i valori in cui crediamo per le future sfide della Campania, che dopo molti anni ha ricominciato a volare nello spazio con progettualità interne”

 

Annalisa De Simone: “Una nuova opportunità per fare network di impresa in Campania e creare fonti di investimento nell’Innovazione e nell’alta tecnologia”

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version