Fare carriera nel retail partendo dal ruolo di commessa

3546
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Lavorare come commessa presso un punto vendita può essere un punto di partenza interessante per fare una brillante carriera nel settore retail. Il ruolo consente infatti di crescere personalmente e professionalmente, ma anche di acquisire nuove skill sia soft che hard.

 

Con il settore che torna finalmente a generare ricavi pressoché sovrapponibili a quelli pre-pandemici, gli annunci per commesse lavoro non mancano. È sufficiente dare un’occhiata alle numerosissime offerte pubblicate sul sito commesse.it, gestito dall’agenzia digitale italiana per il lavoro Jobtech. La piattaforma ha il vantaggio di mettere rapidamente in contatto la domanda e l’offerta di lavoro nel mondo del retail, connettendo i professionisti e le aziende del settore.

 

Come già accennato in apertura, essere assunti come commessi può spesso essere un primo passo per crescere e fare carriera nell’ambito delle vendite. Chi dimostra di avere la necessaria motivazione, una costante voglia di imparare e le giuste competenze può infatti ambire a ricoprire il ruolo di store manager. Si tratta di una figura professionale equiparabile a quella del responsabile di punto vendita, quasi sempre presente nei negozi delle maggiori catene commerciali e di distribuzione di beni e servizi.

 

La richiesta di questa tipologia di professionisti, nel corso degli ultimi anni, ha conosciuto una crescita significativa. Questo perché le aziende del retail riconoscono il valore della presenza di personale altamente qualificato in grado di interpretare e soddisfare al meglio le esigenze della clientela (e, di conseguenza, capaci di indurre/invogliare i clienti a visitare nuovamente il negozio per i propri acquisti).

 

Il commesso 2.0 deve infatti dimostrare un’attenzione particolare alla customer experience così come alle possibilità di crescita delle vendite. Per svolgere con successo i compiti assegnati deve inoltre essere in possesso di competenze legate al marketing e alla fidelizzazione dei consumatori. Tali attitudini, di norma, vengono acquisite e implementate tramite l’esperienza sul campo maturata presso punti vendita di diverse categorie merceologiche.

 

Chi andrà a ricoprire il ruolo di store manager potrà chiaramente ambire a uno stipendio più alto, ma non dovrà dimenticare di ricoprire una posizione considerata davvero cruciale. Il mestiere richiede impegno e attenzione al dettaglio, così come la capacità di trovare il corretto equilibrio tra soddisfazione dei clienti e raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Advertisements