Campi Flegrei, viabilità e accessibilità ai siti del Parco Archeologico: arrivano 300 mila euro per la progettazione.

0
235
Pozzuoli e gli altri comuni del Parco Archeologico dei Campi Flegrei si aggiudicano il secondo posto nella selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata per la valorizzazione culturale finanziata dal MiBact con la Linea di Azione 2 del Piano di Azione Coesione 2007/2013. I comuni flegrei potranno così accedere allo stanziamento di 300 mila euro per la realizzazione di un progetto sistemico di recupero e riorganizzazione in chiave sostenibile e diversificata della viabilità, dell’accessibilità e dei parcheggi, con l’obiettivo di mettere a sistema il circuito di visita e valorizzare l’area migliorando il sistema di accoglienza e ospitalità.
«Il risultato è stato raggiunto grazie alla coalizione tra la direzione del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, la Soprintendenza Archeologia dell’area metropolitana e i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Giugliano in Campania – spiega Vincenzo Figliolia, sindaco del comune di Pozzuoli, ente capofila – È stata una strategia vincente, un percorso comune iniziato con il Tavolo di concertazione istituzionale, nato nel maggio scorso grazie anche alla tenacia e alla disponibilità della soprintendente Adele Campanelli. Abbiamo subito condiviso gli obiettivi prioritari per vincere la sfida di rendere il Parco Archeologico pienamente fruibile e meta turistica nota ed accogliente. E oggi raccogliamo i primi risultati».
Una conferma fattiva che la strada della coalizione istituzionale intrapresa da Adele Campanelli nella direzione del Parco Archeologico èl’elemento di forza con il quale i Campi Flegrei possono sostenere la valorizzazione turistico-culturale del territorio.
Gli interventi di riorganizzazione della viabilità e degli accessi ai siti sono stati già finanziati con i 25 milioni di euro del Piano Stralcio del Fondo Sviluppo Coesione 2014-2020, che si aggiungono ai finanziamenti già stanziati a valere sul Pon Fesr 2014-2020 Cultura e Sviluppo. I 300 mila euro serviranno a progettare le opere nei quattro comuni del Parco Archeologico.

LASCIA UN COMMENTO