Matteo Giuliani Díez in concerto a Villa Pignatelli giovedì 15 per il Maggio della Musica.

Dopo il successo del 2023 Vittoria Assicurazioni, in occasione del Torneo Italiano di Beach Rugby, torna sulle spiagge d’Italia con il Vittoria for Women Tour con Federazione Italiana Rugby e Specchio dei tempi. In ogni tappa sarà possibile sostenere la lotta contro i tumori femminili con una donazione, fare una visita senologica gratuita e divertirsi al Vittoria Village.

Giovedì 15 giugno, alle ore 20,15, nuovo appuntamento in Villa Pignatelli della stagione concertistica 2023 promossa dal “Maggio della Musica” e realizzata in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania.  Protagonista della serata Matteo Giuliani Díez, giovanissimo pianista spagnolo, già enfant prodige della scena classica mondiale, vincitore nel 2022 del contest (“Maggio del Pianoforte”) organizzato dal Maggio della Musica e riservato ai talenti emergenti della tastiera. Il Primo premio, come da tradizione del contest (che nel 2023 si svolgerà in Villa Pignatelli con cinque recital, tra settembre e ottobre), viene sempre assegnato sulla base dei voti attribuiti dal pubblico.

La carriera musicale di Matteo Giuliani Díez inizia a otto anni, nel momento stesso in cui comincia a studiare il pianoforte. A dodici anni, poi, debutta all’Auditorio Nacional de Madrid. Da allora l’ascesa di Matteo diviene inarrestabile, e il suo curriculum si arricchisce di numerosi concerti, premi e prestigiosi riconoscimenti internazionali.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

A Villa Pignatelli, Giuliani presenterà la Sonata in re minore di Domenico Scarlatti, la Sonata in La Maggiore op. 120 di Franz Schubert, la Sonata in Si minore che Franz Liszt dedicò a Schumann, il quale a sua volta, nel 1839, gli aveva dedicato la Fantasia op. 17. E ancora “La Cathédrale engloutie” di Claude Debussy, brano composto nel 1910 e incluso nel Primo libro dei Preludi, lavoro che si basa su un antico mito bretone secondo cui una cattedrale, sommersa, si ergerebbe dal mare nelle mattine limpide, quando l’acqua è trasparente. In chiusura, Giuliani eseguirà un brano famoso, vorticoso e amatissimo: “La valse” di Maurice Ravel, nella versione per pianoforte solo.

 

PROGRAMMA

Domenico Scarlatti (1685 – 1757)
Sonata in Re minore K. 32

Franz Schubert (1797 – 1828)
Sonata in La Maggiore op. 120, D. 664
Allegro moderato

Andante

Allegro

Franz Liszt (1811- 1886)
Sonata in Si minore, S. 178

Lento assaiAllegro energico; Agitato; Grandioso, dolce con grazia; Cantando espressivo; Andante sostenuto 

Claude Debussy (1862 – 1918)
“La Cathédrale engloutie” (Préludes, I libro)

Profondément calme, dans une brume doucement sonore

Maurice Ravel (1875 – 1937)
“La valse”, poema coreografico (versione per pianoforte)

Mouvement de valse viénoise

 

Matteo Giuliani Díez

La sua prima volta sul palco è a Berlino: insieme ad altri bambini, suona al fianco di Lang Lang e Herbie Hancock. Debutta da solista a dodici anni a Madrid, Auditorio Nacional, con il Terzo e Quinto Concerto di Beethoven. Di recente, ha eseguito il Concerto n.3 di Rachmaninov (Auditorio Ciudad de León), la Fantasia Corale di Beethoven e il Concerto n. 2 di Rachmaninov (Auditorio Nacional di Madrid).

Giuliani ha tenuto molti recital in sale prestigiose. Ricordiamo il concerto inaugurale del Ciclo de Jóvenes intérpretes 2021 della Fundación Scherzo (Auditorio Nacional, Madrid) e quello della Stagione Concertistica 2022 degli Amici della Musica di Foligno. Nella stagione in corso ha suonato alla Scharwenka Kulturforum di Bad Saarow e poi, a Berlino, al Bechstein Centrum e alla Schlosskirche di Schöneiche.

Notevole anche la sua attività di camerista in varie formazioni. In duo con il violinista Javier Comesaña ha tenuto concerti alla Laeiszhalle di Amburgo, alla Beethovenhaus di Bonn, al Teatro Vittoria di Torino e a los Reales Alcázares di Siviglia. Come pianista del Trio Mozart de Deloitte, ha suonato al Teatro Real e al Real Casino di Madrid.

È stato premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali. Attualmente segue un corso di Master con Birgitta Wollenweber presso la Musikhochschule “Hanns Eisler” di Berlino. Sotto la guida di Dmitri Bashkirov, ha ottenuto il diploma di Bachelor of Music alla prestigiosa Escuela Superior de Música “Reina Sofía” di Madrid.

Ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento tenuti da Lilya Zilberstein, Elisabeth Leonskaja, Rena Shereshevskaya, Joaquín Achúcarro, Eldar Nebolsin, Orazio Maione, Joaquín Soriano, Boris Berman, Claudio Martínez-Mehner e Stefan Vladar.

Nel 2022 ha vinto il contest “Maggio del Pianoforte”, promosso a Napoli dall’Associazione “Maggio della Musica”.

 

Prossimo appuntamento

Giovedì 22 giugno, Villa Pignatelli, ore 20.15

Anna Tifu, violino

Giuseppe Andaloro, pianoforte

Musiche di Franck, Ravel

 

INFO

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortés

Riviera di Chiaia, 200 – 80121 Napoli

drm-cam.pignatelli@cultura.gov.it  | +39 081 7612356  museicampania.cultura.gov.it

Associazione Maggio della Musica

Via Filippo Palizzi, 95 – 80127 Napoli

maggiodellamusica@libero.it | +39 0815561369, 3929160934, 3929161691 www.maggiodellamusica.it