Amalfi Coast Music & Arts Festival, da lunedì 4 a Maiori, Minori, Amalfi, Cava e Napoli.

0
144

La star del Metropolitan di New York Victoria Livengood, uno dei pianisti cinesi più acclamati della sua generazione, Hong Xu, il capo del dipartimento di pianoforte della mitica Juillard School Jerome Lowenthal, la leggendaria interprete di compositori americani contemporanei Ursula Oppens, il professore Boris Berman della Yale School of Music, sono alcune delle personalità in arrivo per la ventiduesima edizione dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival.

La manifestazione organizzata dal Center of Musical Studies di Washington registra crescenti adesioni di partecipanti da tutto il mondo, dagli Stati Uniti all’Estremo Oriente, a riprova di una fama che ormai non ha confini, grazie alle sue prestigiose masterclasses di canto e pianoforte, ai qualificati laboratori d’arte, ai suggestivi itinerari turistici, all’attraente calendario concertistico.

Il nuovo cartellone del festival diretto da Sasha Katsnelson e Leslie Hyde si apre con un galà lirico di giovani talenti, lunedì 3 luglio, nel salone degli affreschi di Palazzo Mezzacapo (ore 21, ingresso libero), a Maiori, città che ospita le attività didattiche e diversi appuntamenti musicali. Fino al 25 luglio concerti gratuiti anche ad Amalfi, Minori, Cava de’ Tirreni e Napoli, che offriranno agli artisti, e ai tanti turisti al loro seguito, di scoprire le bellezze storiche e paesaggistiche della regione.

Il 4 luglio, a Maiori, in occasione dell’Independence Day, gli ospiti americani festeggeranno con la comunità costiera accompagnati dalle melodie dei più amati musical di Broadway, nell’accogliente cornice dei giardini di Palazzo Mezzacapo. La prima sezione del festival, dedicata alla lirica, proseguirà con recital operistici ad Amalfi (5 luglio, Museo Diocesano) e Minori (7 luglio, largo Solaio de’ Pastai), per raggiungere il clou con gli allestimenti di “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi” dal celebre Trittico di Giacomo Puccini, il 10 luglio nella chiesa di Sant’Anna dei Lombardi a Napoli e il 12 nella chiesa di San Domenico a Maiori.

In questa stessa location si terrà un esclusivo concerto di Michele Campanella (18 luglio), tra gli eventi di punta del programma pianistico che sarà inaugurato, come tradizione, da alcuni dei rinomati docenti delle masterclasses del festival, il 15 al Museo Diocesano di Amalfi.

Al pianoforte si avvicenderanno professori delle maggiori istituzioni musicali dei loro Paesi: gli americani James Giles, Steven Spooner, Jerome Lowenthal, Ursula Oppens, Michael Coonrod, il cinese Hong Xu, l’inglese Ian Jones, la coreana Hee Sung Joo.

Il 21 luglio si fa tappa a Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni e il 24, con un doppio appuntamento, al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, che vedrà, tra gli altri, l’esibizione di Boris Berman. Il cartellone è inoltre impreziosito dalle Young Artist Concert Series, molto apprezzate nelle scorse edizioni, che punteranno i riflettori su giovanissime promesse internazionali del pianoforte, dal 19 al 25 luglio a Maiori.

www.amalfi-festival.org

LASCIA UN COMMENTO