Anche il Cardinale Sepe alla riapertura dello store Mercatone Uno ad Arzano.

0
365

Sono sessanta le risorse umane tornate al lavoro da oggi, grazie alla riapertura nel Comune di Arzano dello store Mercatone Uno. “Un segnale importantissimo per il nostro territorio, che ha sofferto la crisi di questi anni, e una boccata d’aria in termini occupazionali e sociali” ha dichiarato la Sindaca di Arzano Fiorella Esposito, che ha tagliato il nastro dopo la benedizione del Cardinale Sepe.
“Sono orgoglioso di poter riaprire questo punto vendita in tempi record – ha dichiarato Valdero Rigoni, CEO della Shernon Holding, che ha acquisito il marchio Mercatone Uno ad agosto e che ha voluto rilanciare le aperture proprio da Arzano –  Con questa operazione ridiamo occupazione e serenità a 60 famiglie. I nostri dipendenti sono un patrimonio aziendale, indispensabile per rilanciare fortemente il brand, accrescere la fiducia dei consumatori e riportare questa azienda – che ha fatto la storia del Retail made in Italy – al successo che merita”.

Presente all’inaugurazione anche l’Onorevole Alessandro Amitrano – Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio, che ha espresso soddisfazione per la ripartenza dopo la chiusura del 2015, a fronte del commissariamento statale dell’azienda.

Gli attuali 60 addetti potranno crescere nel corso del prossimo anno in considerazione del piano di sviluppo aziendale: l’obiettivo della nuova proprietà è infatti raddoppiare il fatturato in 4 anni, portandolo a 500 MIL di euro al 2022.

Il punto vendita di Arzano è il primo in Italia a presentare alcune delle novità studiate per rilanciare le vendite, come la partnership appena siglata tra Mercatone Uno e Brico io S.p.A, società specializzata nel settore del bricolage, che in Italia stima un numero crescente di appassionati (+7% anno, con un valore di mercato di 11,8 miliardi di euro). Ulteriore novità commerciale è data dalla presenza del concept “Kestile”, dove i clienti hanno la possibilità di acquistare – con il supporto di un personal shopper – non solo i prodotti fisicamente presenti in negozio, ma oltre 5000 articoli visionabili tramite i-wall (dispositivi digitali multifunzione che faranno il loro debutto proprio con questa apertura), e consegnati a casa del consumatore finale o ritirabili in punto vendita dopo una decina di giorni dall’acquisto. Dal 2019 partirà poi un calendario di eventi e momenti di socialità come le masterclass di cucina con noti chef del mondo televisivo e corsi per il fai-da-te. Costante sarà il rinnovo dell’offerta che si adeguerà in tempo reale ai trend dei prodotti che i consumatori dimostrano di apprezzare di più.

In occasione della riapertura, l’azienda ha presentato – inoltre – un prodotto speciale in collezione, disegnato proprio in omaggio alla città di Napoli: un sofà dal design minimal e accattivante di colore azzurro, in onore dei colori della squadra partenopea e del cielo di Napoli. Nome di battesimo: Totò! Prezzo di lancio, in occasione dell’apertura, soli 149 euro.

LASCIA UN COMMENTO