Bacino Galleggiante G060 della Marina Militare, varo sabato 17 al Cantiere Megaride del Porto di Napoli.

0
433

Il prossimo 17 febbraio, alle ore 10.00, presso il Cantiere Navale “Megaride” del Porto di Napoli, sarà effettuato il varo del “Bacino Galleggiante G060” alla presenza di autorità civili e militari, tra cui il Comandante Logistico della Marina Militare, ammiraglio di squadra Eduardo Serra.

Con la costruzione del Bacino G060, il cui completamento è stato possibile anche grazie al contributo determinante della Direzione degli Armamenti Navali, si è rinsaldata ulteriormente l’efficacia del connubio, anche dal punto di vista delle attività produttive, tra la Regione Campania, e la città di Napoli in particolare, e la Marina Militare che sono legate in virtù della centenaria tradizione marinara e cantieristica dell’area partenopea.

Dopo il varo, il “Bacino Galleggiante G060”, una volta consegnato alla Marina Militare, sarà trasportato via mare a La Spezia, dove sarà impiegato per svolgere le lavorazioni sul naviglio minore della Squadra Navale e sulle navi civili, incrementando di fatto le capacità manutentive dell’Arsenale e, a più ampio spettro, le attività produttive dell’area spezzina.

La Marina Militare negli ultimi anni ha infatti aperto la possibilità al mondo mercantile ed industriale di impiegare le proprie strutture per valorizzare maggiormente le potenzialità dei propri stabilimenti ed impianti, come avviene anche nel caso dell’Arsenale di La Spezia, ed è proprio in quest’ottica che il bacino offrirà il necessario supporto logistico a una vasta gamma di unità navali, sia militari che civili, con un dislocamento entro il limite massimo di 1.000 tonnellate, una lunghezza di 60 metri ed una larghezza di 13 metri.

La Forza Armata, tra l’altro, sta riqualificando gli Arsenali e le strutture annesse come siti produttivi “duali”, valorizzando così le competenze specialistiche intrinseche, funzionali al mantenimento in efficienza dello strumento militare marittimo, che sono poste anche a disposizione e a supporto delle aziende pubbliche e private per favorire la crescita del Sistema Paese.

LASCIA UN COMMENTO