Campania ai primi posti nella ricerca di Lavoro, il bilancio di SudLavoro.it dopo un anno di attività.

0
111

sudlavoro_logoLa testata giornalistica SudLavoro.it compie un anno: 365 giorni di notizie,
approfondimenti, guide per aiutare chi cerca un’occupazione nelle regioni del Sud Italia.

“Siamo felici di questo traguardo” – commenta Andrea Palazzo, direttore responsabile di
SudLavoro.it – “In questi primi 12 mesi abbiamo pubblicato oltre 300 annunci di lavoro e di
concorsi pubblici per migliaia di selezioni aperte in Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. La redazione aggiorna quotidianamente il giornale on line e gli spazi social della testata, rispondendo ogni giorno a tutte richieste di chiarimenti e di approfondimenti provenienti dai nostri lettori”.

Il sito, consultabile gratuitamente all’indirizzo www.sudlavoro.it, è nato da un’idea di Donatello
Lorusso, nato e cresciuto a Bisceglie, in Puglia, e di Andrea Palazzo, giornalista romano che da anni scrive di lavoro. L’obiettivo del portale è favorire e semplificare l’incontro tra domanda ed offerta in un contesto economico globale sempre più complicato e in un’area specifica – il Mezzogiorno – dove la disoccupazione, specie quella giovanile, è a livelli altissimi.

Aggiornamento quotidiano, verifica delle notizie, vicinanza ai lettori e attenzione ai social network i valori che hanno guidato questo primo anno della testata giornalistica registrata il 5 novembre 2015 presso il Tribunale di Trani. Numeri importanti per questo primo anno di attività: dalla sua nascita infatti sono quasi 100mila i lettori unici che hanno visitato oltre 230mila pagine di SudLavoro.it.

“In questo primo anno” – sono le parole del fondatore Donatello Lorusso – “i lettori campani di SudLavoro.it hanno dimostrato costanza e attenzione. Sono soprattutto gli utenti della città di Napoli a consultare le selezioni e i concorsi che proponiamo quotidianamente. Un interesse che dimostra ancora una volta la voglia di lavoro che caratterizza questo difficile periodo occupazionale che coinvolge la regione Campania, e il sud in generale”.

LASCIA UN COMMENTO