Ciro Colonna ucciso per sbaglio a causa della barba.

0
106

Aveva la barba come il boss, ma il colore della maglietta era diverso: il killer commise un errore e lo ammazzò.

Due giorni dopo l’arresto di mandanti ed esecutori, emergono gli inquietanti dettagli dell’omicidio di Ciro Colonna, il 19enne ucciso per errore nel giugno del 2016 in un circolo ricreativo di Ponticelli, quartiere alla periferia sud di Napoli. Nel corso del raid morì anche il vero bersaglio dei killer, Raffaele Cepparulo, noto come “Ultimo”, boss in ascesa del rione Sanità.

Intercettata dopo il delitto, Anna De Luca Bossa, finita in carcere come mandante insieme al boss Ciro Rinaldi, si lascia andare ad un sfogo clamoroso; dalle indagini è emerso che sarebbe stata lei a dare il via all’azione di sangue.

“C’era uno con la maglietta rossa, quello innocente, poi uno con la maglietta bianca che era ‘o limone, e uno con la maglietta verde che era Cepparulo. E tu che fai? Entri improvvisamente e spari a quello con la maglietta rossa?”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO