Comune di Napoli, manifestazione di interesse per spiagge libere.

1
855
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

E’ stata pubblicata sul sito del Comune la manifestazione d’interesse per individuare comitati di cittadini e/o associazioni che vogliono offrire collaborazione all’amministrazione comunale nell’attuazione delle misure anti Covid sulle spiagge libere. Le domande devono essere presentate alla mail tutela.mare@comune.napoli.it o tutela.mare@pec.comune.napoli.it entro lunedì 15 giugno alle ore 12. Il bando rimane aperto in modo che ogni 15 giorni l’amministrazione si riserva di valutare ogni eventuali proposta pervenuta.

“Questa manifestazione – dichiara l’Assessore con delega alla tutela del Mare Lucia Francesca Menna – “si inquadra nell’ottica di portare avanti il diritto all’accessibilità al mare e alle spiagge libere come Bene Comune e proprio per questo motivo che abbiamo aperto questo avviso nella visione della nostra amministrazione di difendere con forza  i beni comuni di cui il mare ed il suo accesso ne fanno parte.
Ci aspettiamo – conclude l’Assessore – che i comitati di cittadini rispondano nell’ottica della partecipazione e della difesa del diritto all’accesso al mare.

E’ stata pubblicata sul sito del Comune la manifestazione d’interesse per individuare comitati di cittadini e/o associazioni che vogliono offrire collaborazione all’amministrazione comunale nell’attuazione delle misure anti Covid sulle spiagge libere. Le domande devono essere presentate alla mail tutela.mare@comune.napoli.it o tutela.mare@pec.comune.napoli.it entro lunedì 15 giugno alle ore 12. Il bando rimane aperto in modo che ogni 15 giorni l’amministrazione si riserva di valutare ogni eventuali proposta pervenuta.
“Questa manifestazione – dichiara l’Assessore con delega alla tutela del Mare Lucia Francesca Menna – “si inquadra nell’ottica di portare avanti il diritto all’accessibilità al mare e alle spiagge libere come Bene Comune e proprio per questo motivo che abbiamo aperto questo avviso nella visione della nostra amministrazione di difendere con forza  i beni comuni di cui il mare ed il suo accesso ne fanno parte.
Ci aspettiamo – conclude l’Assessore – che i comitati di cittadini rispondano nell’ottica della partecipazione e della difesa del diritto all’accesso al mare.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

1 COMMENTO

  1. Finalmente il Comune di Napoli apre gli occhi e si accorge che qualcosa di strano sta accadendo riguardo il Diritto alla Libera Balneazione… E pure alla Gaiola fino all’ 8 marzo 2020 i Bagnanti hanno avuto la possibilità di accedere Liberamente alla spiaggia Comunale…
    Perché il Comune non è intervenuto quando la prima Municipalità ha emesso un ordinanza che tiene il Cancello della Discesa Gaiola Chiuso???
    Non vi siete accorti della contraddizione che c’è nel motivare che il cancello debba restare chiuso per motivi sanitari…. Mentre poi a Mare chiaro, Giuseppone, e nelle altre poche spiaggette libere cittadine si creano assembramenti e affollamento….
    È mai possibile che per le istituzioni cittadine il Covid diventa pericoloso solo alla Gaiola??
    Basta prendere in giro i cittadini…. Siamo stufi….
    Parlateci chiaro e cerchiamo di ristabilire le dinamiche democratiche….

    Il Cancello è stato costruito in una circostanza di speculazione su un evento costruito a tavolino… Che poi ha sviluppato una campagna mediatica contro i Vandali… Quindi, senza interpellare nessuno, qualcuno ha inserito la Gaiola nell’elenco delle strade secondarie della Città di Napoli, come se non fosse mai stata la strada di accesso alla Spiaggia Libera più amata dai Napoletani….

    La Gaiola è una strada da inserire nell’elenco delle Strade Principali… E il Cancello va Rimosso perché è il frutto di un Abuso..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here