Coronavirus, obbligo vaccinale per gli over 60 in Grecia, ma è contro i principi del Consiglio d’Europa.

0
161

di Apostolos Apostolou

Il greco primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha annunciato multa di 100 euro per gli over 60 che non si vaccineranno entro un mese. In questo modo la vaccinazione, di fatto, diventa obbligatoria in Grecia. Si tratta di una punizione. Cosi cittadini over 60 anni pensionati, che vivono con una pensione di 400 euro di mese e sono non vaccinati devono  pagare la multa di 100 euro al mese. La multa sarà imposta automaticamente dall’Autorità indipendente delle entrate pubbliche. Dal 16 gennaio tutti gli over 60 devono aver almeno preso appuntamento per la prima dose. Mentre dal 22 novembre sono state imposte restrizioni per i non vaccinati. Chi non è immunizzato, infatti, non può più accedere a “luoghi chiusi” pubblici, tra cui ristoranti, cinema, teatri, musei e palestre.Questa muta di 100 euro per over 60 anni  è  una misura che viola i principi di Consiglio d’ Europa.

Secondo risoluzione importante di Consiglio d’ Europa si applicano i principi del Consiglio europeo sulla non obbligatorietà dei vaccini.

7.3 per quanto riguarda la garanzia di un elevato assorbimento del vaccino:

7.3.1 garantire che i cittadini siano informati che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno è sottoposto a pressioni politiche, sociali o di altro tipo per essere vaccinato se non lo desidera;

7.3.2 garantire che nessuno sia discriminato per non essere stato vaccinato, a causa di possibili rischi per la salute o per non voler essere vaccinato;

Cosi il greco primo ministro Kyriakos  Mitsotakis indroduce l’ obbligo vaccinale per l’ Europa violando cosi i principi del Consiglio d’ Europa.

 

Apostolos Apostolou Professore di Filosofia Atene.

Advertisements

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here