Coronavirus, ospedali napoletani sulla via della saturazione.

239
Il Covid Residence nell' complesso delll'Ospedale del Mare a Napoli, La struttura ospitera' pazienti cha hanno contratto il virus e che per ragioni sanitarie e personali non possono passare la quaratena in proprie abitazioni, 21 ottobre 2020 ANSA / CIRO FUSCO
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Prosegue giorno dopo giorno il riempimento degli ospedali di Napoli dedicati ai malati di covid.

Secondo i dati dell’Asl Napoli 1, procede in piena attività sulla pandemia l’Ospedale del Mare che ha tutti e 47 i posti di degenza covid pieni, mentre sono occupati solo 4 posti in terapia intensiva sui 16 disponibili.

Il covid residence dell’ospedale del Mare ha 151 posti occupati da malati sui 168 disponibili.

Molto pieno anche il Loreto Mare che da gennaio è tornato ad occuparsi esclusivamente di malati covid: l’ospedale ha un solo posto di degenza sui 50 che rimane libero al momento, mentre in terapia intensiva sono occupati 5 posti sugli 8 disponibili.

Dopo pochi giorni dall’apertura come ospedale specialistico per i malati di covid che hanno anche altre patologie lavora a pieno ritmo anche il San Giovanni Bosco che ha 27 posti liberi sui 55 disponibili. Nei reparti, ostetricia e ginecologia ha 5 posti letto occupati sui 12, nel nido per i bimbi sono occupati tutti e tre i posti letto, mentre in chirurgia generale sono 4 i letti occupati sui 7 disponibili. Uno il posto letto occupato in chirurgia vascolare, mentre tutti e tre i letti assegnati in ortopedia e 4 su otto quelli occupati in cardiologia. Infine l’Utic (Unità Operativa Terapia intensiva cardiologica) ha 4 su 5 letti occupati. (ANSA).

Advertisements