Di che sacco è la tua farina? Il tema dello Slow Food Day 2018.

0
92

Quest’anno la festa di Slow Food Italia è dedicata al grano tenero e alle farine, ingrediente primario della nostra dieta di cui però, troppo spesso, non sappiamo abbastanza.

Ecco perché per lo Slow Food Day abbiamo chiamato a raccolta i nostri esperti che metteranno a vostra disposizione tutta la loro conoscenza sulle varietà di farine, da come vengono macinate e miscelate ai migliori utilizzi in cucina. Ogni passaggio nella filiera, infatti, ha ricadute sulla quotidianità, sui nostri paesaggi e sul prezzo del prodotto finito. Che dire poi di intolleranze e allergie? Il tema è letteralmente esploso in questi ultimi anni, ma equivoci e disinformazione la fanno da padroni, così come gli escamotage delle grandi aziende di prodotti trasformati.

Intanto qui trovate la nostra infografica con le informazioni base per sceglierle la farina più adatta a te!

Trovi qui tutti gli appuntamenti. Vi ricordiamo che per l’occasione Slow Food ha scelto la farina Grani antichi di Agugiaro e Figna. È una farina di grano tenero tipo “2”, macinata a pietra e proveniente da una miscela di varietà di grani antichi nazionali: Verna, Autonomia, Abbondanza e Frassino, che si adatta a tutti i tipi di lavorazione, si presta a medio-brevi lievitazioni e ha un ridotto contenuto proteico che la rende facilmente assimilabile.

LASCIA UN COMMENTO