Donne per Napoli Carpisa Yamamay, riconoscimenti a nove donne napoletane che rappresentano l’eccellenza della città.

0
242

Oltre quattrocento persone hanno partecipato ieri, all’Agorà Morelli, alla consueta festa di Natale del Napoli Calcio Femminile Carpisa Yamamay. Come ogni anno il club ha voluto sensibilizzare il mondo dello sport napoletano con un’iniziativa “in rosa”. Dopo i calendari contro la violenza sulle donne, con protagoniste le atlete della squadra, dallo scorso anno è stato istituito il premio “Donne per Napoli Carpisa Yamamay”, giunto quest’anno alla seconda edizione.

A ritirare il riconoscimento, ideato dal presidente e dal dg della società, Lello Carlino e Italo Palmieri, e dal giornalista Lorenzo Crea, sul palco con Alfredo Mariani e la madrina, Barbara Petrillo, sono salite nove donne che hanno dato lustro alla città di Napoli in diversi settori: dalla giornalista Maria Chiara Aulisio alla pittrice Giulia Avallone, dalla professoressa Annamaria Colao all’attrice Cristina Donadio, dall’imprenditrice Susanna Moccia alla modella Raffaella Modugno, dalla tennista junior Federica Sacco, vincitrice del Master Europe e del titolo italiano under 14 e fresca vincitrice del titolo regionale, alla chef stellata Marianna Vitale, oltre al premio speciale per le donne Carpisa consegnato a Mena Carlino, tutte hanno ricevuto sul palco la scultura realizzata da un’altra donna, Marina De Mattia, un’opera originale con i colori e il simbolo del club, che ha portato tanta fortuna nel corso degli anni. La serata è proseguita al ritmo del pianobar di Nando Misuraca e della musica selezionata dal dj Daniele Tozzi.

LASCIA UN COMMENTO