Eletto nuovo Consiglio di Federlavoro Confcooperative, Amoroso confermato presidente.

0
196

Si è svolta a Napoli, presso l’Ipogeo della Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio di Capodimonte, l’Assemblea delle cooperative di produzione e lavoro nella rete di Confcooperative Lavoro e Servizi Campania. L’Assemblea ha eletto il nuovo Consiglio, confermando alla sua guida il Presidente Umberto Amoroso. Con Amoroso lavoreranno i Consiglieri: Benedetto Pistoia, Pasquale Cervero, Claudia Pinto, Raffaele Silvestro, Valerio Sada, Linda Auricchio e Paolo Riccelli.

 

Veniamo da un periodo di profonde trasformazioni. Ci attende un periodo di lavoro intenso. In prima linea devono esserci i cooperatori, deve esserci la cooperazione, con il suo modello di impresa, ed in particolare la cooperazione di produzione e lavoro. Al centro delle nostre azioni ci saranno sempre le cooperative, come quelle eccellenze che abbiamo scelto di valorizzare anche durante i nostri lavori” ha detto Amoroso. Ad Amoroso il Presidente di Confcooperative Campania, Antonio Borea, ha consegnato il mandato di continuare a lavorare nel segno della prossimità e dell’ascolto delle cooperative, edificando reti e connessioni, anche intersettoriali. E di intersettorialità come chiave di volta per lo sviluppo della cooperazione e lavoro ha parlato Massimo Stronati, Presidente nazionale della Confcooperative Lavoro e Servizi, che ha condiviso una riflessione sul lavoro e sull’importanza che esso acquista nella vita delle persone.

Cuore della discussione assembleare un confronto su credito e appalti, dal titolo “Appalti e accesso al credito: verso lo sviluppo della cooperazione di produzione e lavoro”. Ha portato il suo contributo Amedeo Manzo, Presidente BCC Napoli, che ha lanciato l’invito a perseverare cooperando per il bene delle idee imprenditoriali di valore e per la crescita del modello cooperativo. Della riforma del Codice degli Appalti ha discusso invece Giuseppe Cozzi, Avvocato amministrativista e Componente Tavolo tecnico Confcooperative Lavoro e Servizi nazionale, secondo il quale saranno sempre più le imprese cooperative virtuose a fare la differenza sul mercato e nei riguardi delle stazioni appaltanti.  Ad esprimere fiducia verso il modello di impresa cooperativa e la sua disponibilità al dialogo, l’on. Paolo Russo, Coordinatore Forza Italia Grande Città di Napoli, che si è detto attento e sensibile verso progetti di sviluppo e di crescita portati avanti con competenza e passione. Nel corso dell’Assemblea le cooperative di produzione e lavoro PGM, G.A.I.A. e Screensud si sono raccontante, condividendo con la platea le loro particolarità: PGM è una cooperativa con più di trenta anni di attività, Screensud è un caso di workers buyout mentre G.A.I.A. opera in un settore strategico, come ambiente e depurazione delle acque.

LASCIA UN COMMENTO