GdF scopre falsa invalida beneficiaria di casa popolare a Torre Annunziata.

0
160

Nel quadro della costante attività svolta dal corpo a contrasto delle frodi in danno del bilancio nazionale, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, al termine di una complessa attività d’indagine coordinata dalla procura della repubblica di torre annunziata, hanno eseguito una ordinanza di sequestro preventivo emessa dal locale G.I.P. nei confronti di una pensionata, responsabile del reato di truffa aggravata continuata ai danni dell’I.N.P.S..

In particolare, al termine dell’attività investigativa suffragata anche da riprese video, i finanzieri del Gruppo di Torre Annunziata hanno potuto acclarare come l’indagata – verosimilmente coadiuvata da altri soggetti privati e/o pubblici ufficiali – simulando un severo deficit della deambulazione con conseguente riduzione dell’autonomia personale, ha indotto la competente commissione sanitaria a ritenere sussistenti i requisiti per il riconoscimento del diritto a percepire la pensione di invalidità e di accompagnamento.

Inoltre, dagli accertamenti di natura patrimoniale esperiti dalle fiamme gialle, la falsa invalida è risultata proprietaria di molteplici immobili – concessi in locazione – ed anche evasore fiscale per aver omesso di dichiarare 130.000 euro al fisco denunciando solo una parte dei ricavi provenienti dal fitto delle predette proprietà. Altresì, attraverso false dichiarazioni, ha indotto anche il comune di residenza a farsi assegnare l’alloggio popolare, a discapito di persone effettivamente bisognose.

Al termine del servizio, sono stati sottoposti a sequestro preventivo disponibilità finanziarie e beni immobili fino a concorrenza del rilevante danno erariale procurato alle casse dello Stato, pari ad oltre 72.000 euro, nonché le è stato notificato anche il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria con il quale è stato disposto il rilascio dell’immobile illecitamente occupato che sarà riconsegnato al comune di Torre Annunziata.

Il servizio odierno testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Napoli sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a garanzia che le risorse pubbliche siano effettivamente destinate al sostegno delle fasce deboli della collettività.

LASCIA UN COMMENTO