Gli angeli del CALT, un aiuto agli ammalati di tumore.

0
1642

Testata Home NewIl C.A.L.T. (Centro Assistenza Lotta Tumori) è un’Associazione di Volontariato che ha sede presso l’Ospedale Cardarelli, il cui presidente è Giovanni Panico, e che  opera a favore dei malati oncologici nata nel 1988, ed impegnata a fornire assistenza e supporto ai malati di tumore.

Giovanni PanicoA chi si ammala di questa terribile malattia, alle sofferenze del male e delle terapie che si affrontano si sommano altri disagi, come ad esempio quello di dover raggiungere ogni volta la struttura dove effettuare le terapie (che con le politiche di tagli alla sanità sono sempre più distanti), pensiamo a persone che vivono da sole, magari anziani, che non hanno nessuno che può accompagnarli alla struttura dove sottoporsi alle terapie, ma anche agli esami, alle trasfusioni e tutto ciò che comporta la presenza continua e ricorrente presso la struttura sanitaria.

A questo pensano i volontari del CALT, che aiutano gratuitamente queste persone, senza alcuna trafila burocratica, semplicemente con una telefonata, e senza chiedere nulla in cambio.

Si tratta dunque di un servizio di primaria importanza dedicato a tutti i pazienti oncologici privi dei mezzi necessari a raggiungere autonomamente gli ospedali e i centri convenzionati.

Persone che senza questo tipo di assistenza avrebbero seri problemi a curarsi in maniera adeguata e, in casi estremi, addirittura, si troverebbero nell’impossibilità di poterlo fare.

Infatti, dovrebbero spostare utilizzando i mezzi pubblici che inadeguati per i cittadini senza gravi problemi di salute, sono devastanti per una persona che spesso ha problemi di deambulazione e condizioni fisiche debilitate.

L’impegno principale che il Calt ha assunto nei confronti dei pazienti oncologici è quello del trasporto – gratuito – dal loro domicilio agli ospedali e centri specializzati presso i quali devono sottoporsi alle proprie terapie.

Si tratta di persone che senza questo tipo di assistenza avrebbero seri problemi a curarsi in maniera adeguata e, in casi estremi, addirittura, si troverebbero nell’impossibilità di poterlo fare. Persone anziane o che vivono in difficili condizioni economiche o che risiedono in località molto lontane dalle strutture sanitarie di cura. E non è raro che queste tre circostanze si concentrino in un singolo caso.

Una situazione traumatica che non si racchiude nella sfera privata del singolo paziente ma coinvolge l’intero nucleo familiare sia sotto il profilo psicologico che materiale. Infatti, la persona malata ha bisogno di varie forme di assistenza e particolari necessità.

Tra queste la principale è proprio quella di raggiungere quotidianamente, o periodicamente, i centri di terapia.

L’intervento del Calt assume un ruolo fondamentale sotto il profilo materiale ma aggiunge anche un beneficio psicologico per il paziente che sente, finalmente, di poter affrontare in maniera meno problematica, almeno sotto questo punto di vista, la propria malattia.

Il servizio, come già detto, assolutamente gratuito, per richiederlo è sufficiente :

scaricare, compilare in ogni sua parte, e firmare il  modulo (in alternativa il modulo può essere ritirato presso la sede Calt dell’ospedale A. Cardarelli di Napoli) e quindi inviarlo fia fax al numero 081.7472228 oppure inviarlo per email all’indirizzo calt.segreteria@virgilio.it. In pochi giorni un’apposita commissione valuterà la richiesta e stabilirà se esistono le condizioni richieste per usufruire del Servizio di accompagnamento Calt.

Per ricevere tutte le informazioni necessarie:

081.7472207

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle 13,30.

Il CALT è riconosciuto dalla Regione Campania dal 1997 e riceve saltuariamente sovvenzioni dalla Regione ma non sempre queste bastano a sostenere l’attività dell’associazione e per questo chiede spesso ospitalità alle parrocchie per poter operare raccolte fondi presso i fedeli.

Per informazioni:

0817472207 . 0817472208 3281484060

 

LASCIA UN COMMENTO