Green Game, si va avanti fino a sabato, da Caivano in tutta la Provincia.

0
176

Ogni anno in Italia si raccoglie in plastica differenziata, circa 7 volte il volume della piramide di Cheope in Egitto e 2 volte il peso dell’Empire State Building di New York. Senza dubbio gli italiani si stanno impegnando molto per lasciare ai posteri un mondo più pulito, ma tanto c’è ancora da fare. Solo attraverso una continua sensibilizzazione dei cittadini, unita alla loro attiva partecipazione, si possono ottenere i grandi risultati che i Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli imballaggi CIAL per l’Alluminio, COMIECO per la carta ed il cartone, COREPLA per la plastica, COREVE per il vetro e RICREA per l’acciaio stanno ottenendo negli ultimi anni. Il progetto Green Game, che trasferisce nelle scuole le buone pratiche di raccolta differenziata attraverso lezioni interattive e la successiva sfida tra studenti, è una delle principali attività di successo portate avanti con orgoglio e dedizione dai Consorzi.

Green Game è il format itinerante studiato appositamente per raggiungere le giovani menti ed accrescere in loro una sempre maggiore sensibilità verso temi come l’ecologia. Un format che piace ai docenti ed in particolar modi agli studenti, i quali vedono in Green Game una giusta via per imparare, divertendosi.

Il tour di Green Game in Campania sta proseguendo senza sosta mietendo consensi ad ogni tappa. Lunedì 12 novembre al Liceo Braucci di Caivano (NA), lo staff di Green è stato accolto da ragazzi preparatissimi e super attenti alle parole del relatore Alvin Crescini.

 

Iniziativa molto interessante e molto coinvolgente – ha esordito la professoressa Anna Maria Delle Curti del Liceo Braucci – “Molto utile per indirizzare i ragazzi verso le corrette modalità di raccolta differenziata e soprattutto attraverso la sana competizione i ragazzi hanno acquisito informazioni ed imparato molto cose nuove!

Il Prof. Giacomo La Montagna del Braucci al termine del contest a scuola ha dichiarato: “Complimenti ai promotori di Green Game! Ritengo che l’attività sia molto istruttiva ed innovativa. Un progetto che fornisce delle competenze immediatamente spendibili e che fanno bene al nostro Liceo che si trova nella terra dei fuochi. La modalità con cui abbiamo svolto questa attività è molto coinvolgente! Mi auguro che possiate visitare tantissime scuole per diffondere questo importante messaggio”.

Dopo il Liceo “Braucci” di Caivano toccherà al Liceo Mercalli di Napoli testare le conoscenze green dei propri studenti.

Tanta attesa per la Finale Regionale prevista per il 9 gennaio presso la Città della Scienza. Gli studenti provenienti da tutta la regione si batteranno per ottenere il titolo di CAMPIONE REGIONALE GREEN GAME 2018 oltre agli ambitissimi premi.

Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge e si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

Green Game è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e da Regione Campania.

 

Tutte le informazioni sul sito www.greengame.it e sui profili Facebook ed Instagram.

LASCIA UN COMMENTO