Il Prefetto Valentini ai saluti: narrazione negativa da capovolgere.

0
110
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Il prefetto di Napoli, Marco Valentini, lascia dopo 20 mesi di presenza in città e traccia un bilancio di quanto fatto in un incontro con i giornalisti.

Centocinquanta interdittiive antimafia emesse, e 50 tra ‘altarini’ e murales della criminalità organizzata fatti rimuovere, un lavoro sui beni confiscati ai clan che porterà a breve alla trasformazione di Palazzo Fienga, fortino dei Gionta a Torre Annunziata in centro degli uffici della Polizia.

Ma ci sono anche le cifre dell’ attività sulle amministrazioni locali; 35 i Comuni della Provincia visitati, e numerose le riunioni del Comitato per l’ Ordine pubblico e la sicurezza, con un’azione di stimolo sulle forze dell’ordine che ha moltiplicato i controlli ad Alto Impatto a Napoli ed in provincia.

“Quando sono arrivato – ha detto il prefetto – mi sono reso contro che bisognava capovolgere la narrazione negativa sulla città, che una parte, largamente maggioritaria, che da’ luce a Napoli, e c’ è una fragilità su infrastrutture, mobilità, ciclo dei rifiuti che incide sulla vivibilità”.

“E poi – ha aggiunto Valentini – c’è l’ ipoteca camorristica sulla città, che è devastante, coinvolge i giovani con la droga ed entra in tutti i cicli di produzione, dai rifiuti ai diversi comprati dell’ economia”.

Valentini, in pensione da domani, rientra a Roma, ma annuncia che continuerà ad interessarsi di Napoli collaborando con istituzioni culturali e volontariato, sulle quali si espresso in termini elogiativi. (ANSA).

Il nuovo Prefetto di Napoli dovrebbe essere Claudio Palomba, attualmente Prefetto di Torino.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here