Il sacrificio di Salvo d’Acquisto, un tema attuale per Napoli.

64

Ha sottolineato l’attualità del sacrificio, il generale di corpo d’armata Andrea Rispoli, comandante interregionale dei carabinieri in Campania, stamattina, durante le celebrazioni che a Napoli, tra la basilica di Santa Chiara e piazza Carità, sono state organizzate per ricordare il 79esimo sacrificio del vice brigadiere medaglia d’oro al valore militare Salvo d’Acquisto, che si fece uccidere dai nazisti il 23 settembre del 1943 per salvare vita di un gruppo di civili.

“Per Napoli, ma per l’arma dei carabinieri in generale, – ha detto ancora il generale – celebrare il sacrificio di Salvo d’Acquisto, è un evento importante perchè commemoriamo un nostro eroe. Abbiamo deposto una corona alla Basilica di Santa Chiara e onorato il monumento intitolato a Salvo d’Acquisto in piazza Carità perchè i nostri eroi appartengono al cuore e alla mente senza questo connubio è difficile lavorare: il cuore rappresenta la memoria storica di questi eroi, la mente è la coniugazione del loro esempio attraverso il quale possiamo sempre conferire significato al nostro operato, alla nostra condotta, vicinanza al cittadino, prossimità nei confronti di chi ha bisogno e intervento, quando è necessario per applicare la legge, con intelligenza e consapevolezza”.

Il sacrificio, ha concluso il comandante interregionale dei carabinieri in Campania, “è un tema attualissimo perchè l’arma è, appunto, una coniugazione di storia tradizioni proiettata nell’attualità e nel futuro per cercare di garantire sempre migliore al cittadino perchè il mondo è sempre più complesso”. (ANSA).

Advertisements