Incantesimi in Floridiana, la mostra sulla saga di Harry Potter.

0
123

La mostra “Incantesimi in Floridiana” è la prima in Italia a proporre un sorprendente e inedito incontro tra più di duecento oggetti della saga di Harry Potter e le antiche opere di pregio storico del Museo Duca di Martina.

Dall’8 dicembre al 7 gennaio, per tutto il periodo delle feste natalizie, la saga della Rowling trasposta sul grande schermo prende vita nelle sale del sito museale, con il vernissage inaugurale previsto per il pomeriggio di giovedì 7 dicembre su invito.

Un suggestivo allestimento, sui tre i piani del museo, che invita a un dialogo tra cultura classica e cultura contemporanea di cui la saga del maghetto può ormai definirsi uno dei più interessanti testimoni.

Un’occasione, dunque, per sorprendersi e trovare relazioni inattese tra oggetti appartenenti a differenti epoche e differenti narrazioni ma capaci insieme di creare una evocazione di straordinaria potenza, in cui bellezza, immaginazione e narrazione si uniscono come per magia e incantesimo.

Vi saranno anche spettacoli a cura del Teatro nel Baule e laboratori dedicati a tutte le età: realizzazione di bacchette, ‘esperienze vocali’ e di doppiaggio a cura del dott. Daniele Apredda, esecuzione musicali, quadri parlanti, reading in inglese e workshop esclusivi per le scuole, sul potere magico delle parole.

Alla fine del percorso espositivo i visitatori, nel concept store dedicato a Harry Potter e curato da FantaUniverse, potranno trovare gadget della saga, compresa la burrobirra.

Nata da un’idea del Consiglio Europeo Sviluppo Umano insieme alla Direzione del Museo Duca di Martina, e con la collaborazione di FantaUniverse, la mostra viene realizzata – come alla British Library di Londra e alla Feria di Madrid (IFEMA) – a vent’anni dalla prima edizione di Harry Potter e la pietra filosofale.

La scelta della saga di Harry Potter, con l’innovativo intento della mostra, risiede nel suo essere “un’opera d’arte della cultura pop”, ma anche una stimolante possibilità per approfondire valori etici, quali l’amore, la giustizia, l’amicizia, la solidarietà e il coraggio. Non a caso l’esposizione è in linea con le iniziative che il Museo dedica ai valori ispiratori di diritti universali e fondamenti della Costituzione Italiana, di cui quest’anno ricorre il 70esimo anniversario.

Nel periodo dell’evento espositivo, il Polo museale della Campania offrirà uno spazio nel Museo Duca di Martina per sostenere l’Agop (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) e Medici Senza Frontiere Italia.

Renato Aiello

LASCIA UN COMMENTO