Advertisements
Home Cronaca Incendio in asilo tra Barra e San Giorgio, nessun ferito.

Incendio in asilo tra Barra e San Giorgio, nessun ferito.

Sono circa 200 le persone evacuate a Porto Alabe, località turistica sulla costa dell'oristanese, minacciata dalle fiamme che ieri sera sono divampate a Santu Lussurgiu e che hanno percorso migliaia di ettari di pascoli e boschi raggiungendo le colline sopra i litorali attorno a Bosa, 25 luglio 2021. Sul vasto rogo tra Santu Lussurgiu e Cuglieri stanno operando simultaneamente quattro Canadair e 3 elicotteri della flotta regionale oltre al Super Puma e a quelli dei Vigili del Fuoco e dell'esercito. Altri mezzi aerei sono impegnati in altri incendi che sono scoppiati anche nel sud Sardegna. ANSA / us Vigili del Fuoco +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
- Pubblicità -
Annunci

Un incendio è scoppiato in via Cupa Bolino, nel quartiere napoletano di Barra , al confine con il territorio di San Giorgio a Cremano (Napoli).

Al momento non sono segnalati feriti.

- Pubblicità -

Una grossa colonna di fumo nero si è estesa fino a lambire l’area di Terra Felix in via Pini di Solimena, a San Giorgio a Cremano.

Sul posto si è recato il sindaco Giorgio Zinno, che ha disposto l’ evacuazione di un asilo nido.

”Per questioni di sicurezza insieme alla Polizia di Stato e Carabinieri abbiamo immediatamente fatto evacuare i bambini dall’asilo nido – ha detto il sindaco di San Giorgio a Cremano – ma le fiamme hanno interessato solo le serre che insistono su via Cupa Bolino”.

Insieme alle forze dell’ordine abbiamo constatato che non vi sono stati danni, né a persone né a cose nel nostro territorio, anche perché il vento ha spinto il fumo verso Napoli”.

I Vigili del Fuoco di Napoli sono al lavoro per spegnere le fiamme., Le cause delle incendio non sono state accertate (ANSA).

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version