Ischia, ex sindaco Ferrandino: giusto abbattere case illegali ma non legare frana ad abusivismo.

78
Volontari lavorano per ripulire le strade dal fango a Casamicciola, 27 novembre 2022. ANSA/Ciro Fusco
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

E’ “sbagliato legare” la tragedia di Casamicciola all’abusivismo edilizio perchè “la frana è iniziata dove la mano dell’uomo non c’è stata. E’ venuta giù una parte di montagna e ha travolto tutto quello che ha trovato”.

Lo ha detto al Gr1 Rai Giosi Ferrandino, europarlamentare di Azione-Italia Viva, già primo cittadino della cittadina ischitana.

Certo, prosegue, “dove c’è una abitazione costruita illegittimamente bisogna avere il coraggio di demolirla ma se si fa capire ai cittadini che lo si fa soprattutto per tutelare la loro incolumità, alla fine seguiranno tutti questa linea”. Comunque, è sicuro, “il tempo dei condoni è terminato”.

“La prima alluvione documentata – ricorda l’europarlamentare – risale al 1910 e all’epoca furono fatte ingenti opere di ingegneria. Se una colpa ce la vogliamo dare è che non è stato fatto più nulla”.

Per quanto riguarda l’Europa, nei giorni scorsi Ferrandino ha chiesto alla Commissione Ue l’attivazione del Meccanismo europeo di solidarietà. “La presidente del Parlamento Roberta Metsola – spiega – mi ha promesso che presto verrà a Ischia. Io ho chiesto che venga attivato il sistema di solidarietà europeo. Sono convinto che si aggiungeranno altre risorse a quelle già stanziate”.

Advertisements