La “bontà” di San Giuseppe, domenica 19 visite al Complesso museale di Santa Maria del Purgatorio ad Arco e degustazione della zeppola.

0
346

Domenica 19 marzo 2017, in occasione della ricorrenza liturgica di San Giuseppe, lo splendido  Complesso del Purgatorio ad Arco dedicherà uno spazio  particolare all’origine delle tradizioni, cultuali e gastronomiche, legate  alla figura del Santo.

Dalla Mala Morte delle anime pezzentelle, alla Buona Morte, di cui San Giuseppe è patrono, magnificamente illustrata nel dipinto seicentesco di Andrea Vaccaro, Il transito di San Giuseppe, si ripercorrerà   la storia del culto giuseppino, di una  figura, quella di Giuseppe, umile, silenziosa, sempre in disparte, eppure profondamente importante.

Il percorso di visita si concluderà con  la degustazione della zeppola della tradizione napoletana, preparata in occasione della festa, una ricorrenza, che la chiesa decise di festeggiare il 19 marzo riappropriandosi del rito molto diffuso nelle comunità arcaiche, che celebravano in questo giorno l’arrivo della primavera con rituali di purificazione e di consacrazione.

Il tipico dolce napoletano, nella versione più antica, ripropone le profumate frittelle di frumento che le antiche matrone romane friggevano nello strutto bollente e offrivano intinte nel miele durante le Liberalia, feste delle divinità dispensatrici del vino e del grano celebrate a Roma nella giornata del 17 marzo nel periodo intorno al 500 a.C. I “frittaroli” o “zeppolaiuoli” erano i venditori di cibo da strada che già nel 1700 nella città partenopea vendevano ai passanti questa ciambellina, come ricorda Goethe, che in visita a Napoli alla fine del 1700 scrive così : ”  Oggi era anche la festa di S. Giuseppe, patrono di tutti i frittaroli cioè venditori di pasta fritta…Sulle soglie delle case grandi padelle erano poste sui focolari improvvisati. Un garzone lavorava la pasta, un altro la manipolava e ne faceva ciambelle che gettava nell’olio bollente, un terzo, vicino alla padella, ritraeva con un piccolo spiedo, le ciambelle che man mano erano cotte e, con un altro spiedo, le passava a un quarto garzone che le offriva ai passanti…”.

Apertura domenica 19 marzo 2017, ore 10:00/17:00. Visite guidate ogni 45 minuti, per gruppi di max 30/35 persone, incluse nel contributo per l’ingresso, con degustazione delle zeppole di San Giuseppe della tradizione napoletana. Costo unico € 5,00.

Orari e info su: http://www.purgatorioadarco.it/info/complesso-museale-di-santa-maria-delle-anime-del-purgatorio-ad-arco/

complessomusealepurgatorio@gmail.com  www.purgatorioadarco.it

LASCIA UN COMMENTO