La Cancelliera Merkel ad Assisi per ricevere la Lanterna della Pace.

0
189

La cancelliera Angela Merkel è arrivata ad Assisi, puntualissima, alle 11.10. E’ stata accolta dal custode del Sacro convento padre Mauro Gambetti e dal presidente colombiano Santos, che era arrivato dieci minuti prima e aveva salutato alcuni bambini appena sceso dalla macchina.

ORE 11.24 La cancelliera Merkel, dopo essersi recata nella tomba di san Francesco in basilica inferiore, è s entrata in basilica superiore, dove avverrà la cerimonia di consegna della lampada della pace di san Francesco per la sua opera di riconciliazione dei popoli.

ORE 11.30 La cerimonia è iniziata con un concerto della cappella musicale della basilica di san Francesco, guidata da padre Magrino. Subito dopo ci sarà il saluto del custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti, il saluto del presidente Santos, e infine dopo la consegna della Lampada della pace, l’intervento della cancelliera Merkel.

11.55 “Per me un grande onore ricevere la lampada della pace dal presidente Santos, però anche un impegno. Francesco è il santo più famoso della chiesa cattolica, che come giovane festeggiò la vita, per poi fare un cambiamento radicale per seguire Cristo. Si è rivolto agli uomini, indipendentemente dalla loro origine. Ha sfatato i tabù della società, abbracciando gli altri”, queste le parole della cancelliera in basilica superiore. “L’Italia è stato una dei paesi fondatori dell’Ue, per questo da qui bisogna partire per costruire la pace. Un Paese da solo non ce la può fare”.

12.20 Il custode del Sacro convento, padre Mauro Gambertti, ha consegnato la lampada della pace alla cancelliera Angela Merkel

12.50 Ad Assisi arrivato anche il premier Gentiloni, accolto da padre e dalle autorità civili

12.57 Il moderatore Marco Damilano, direttore de L’Espresso, ha dato il via all’incontro nel salone papale dando la parola al presidente del consiglio Paolo Gentiloni: “Grazie al Sacro convento per questa iniziativa di pace. La presenza di Merkel e Santos qui oggi è simbolica: per me è l’occasione per rendere omaggio a due personalità che hanno avuto il riconoscimento della lampada della pace. Merkel, leader di una “superpotenza tranquilla”, ha fatto prevalere le ragioni dell’umanità su paure ed egoismi. Guai a dividere l’Europa e a rinunciare agli accordi di pace e disarmo nucleare. Lavoro e ambiente sono le priorità dei nostri tempi” ha dichiarato Gentiloni.

13.03 Il presidente Santos ha cominciato il suo discorso nel salone papale. “Non sempre le cause più giuste, più umane, sono le più popolari, ma sono le uniche per le quali vale la pena lottare. Lo dico anche perché io l’ho vissuto sulla mia pelle”. Lo ha detto il presidente colombiano, Manuel Santos, nel suo saluto ai giovani riuniti nel Salone papale del Sacro convento di Assisi, presente la cancelliera tedesca Angela Merkel.

I NUMERI DELLA VISITA 

300 giovani, 180 giornalisti accreditati, decine di nazioni rappresentate, dirette televisive da tutto il mondo, una grande festa per la pace. L’incontro con la Cancelliera tedesca Angela Merkel e il Presidente colombiano Juan Manuel Santos, che si terrà ad Assisi sabato 12 maggio dalle 11.00, sarà una grande festa per la pace.

Ecco i numeri e le curiosità dell’evento.

I GIOVANI

300 giovani da 37 nazioni. Ci saranno, tra gli altri, giovani scampati alla guerra civile in Siria o ai lager libici, altri giunti in Italia dall’Afghanistan, dai remoti Paesi dell’Africa nera, dalla Palestina o dall’Iraq

ASSOCIAZIONI E VOLONTARI PRESENTI

Caritas (12 volontari)

Comunità di sant’Egidio (21 volontari)

Cooperativa Auxilium (120 richiedenti asilo e volontari)

Associazione culturale La Rondine (28 volontari)

Giovani verso Assisi (17 volontari)

AGAPE FRATERNA

Antipasto: bresaola con scaglie di parmigiano e rucola, bruschette con olio umbro e mozzarella

Primo: trofie al pomodoro

Secondo: girello di carne di vitello con contorno di fagiolini

Frutta

Dolci

MEDIA

180 giornalisti accreditati

2 sale stampa

2 aree all-news

LA COMUNITA’ FRANCESCANA

70 frati della Basilica di San Francesco d’Assisi

21 nazionalità

CAPPELLA MUSICALE DELLA BASILICA DI SAN FRANCESCO

21 orchestrali

32 coristi

I LUOGHI

Tomba di San Francesco – momento di preghiera

Basilica Superiore – cerimonia

Basilica Inferiore – visita affreschi Giotto, Cimabue e Lorenzetti con Capo Restauratore Sergio Fusetti

Salone Papale – incontro con i giovani

Refettorio – agape fraterna

IL MANIFESTO SULL’EUROPA

La consegna della lampada sarà inoltre l’occasione per delineare un “manifesto” sull’Europa, sul nord e sud del mondo e sul futuro di convivenza pacifica tra i popoli. La Cancelliera Merkel riceverà in dono dai frati del Sacro Convento la lampada della Pace di San Francesco per “la sua opera di conciliazione in favore della pacifica convivenza dei popoli”. Un riconoscimento che nel 2016, venne assegnato a Santos per “lo sforzo tenuto nei processi di riconciliazione con le FARC” opera che gli valse il premio nobel per la pace.

“Il senso dell’appuntamento di Assisi – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – è quello di essere più vicini alle speranze e alle inquietudini degli uomini e delle donne di oggi. L’incontro sarà l’occasione per dialogare sui temi cari ai francescani: economia, lavoro, giovani, ambiente, pace e accoglienza. Ci saranno due momenti: in Basilica Superiore, dove si terrà la cerimonia di consegna della lampada e dove la Cancelliera terrà un discorso; il secondo, nel Salone Papale, con 300 giovani provenienti da tutto il mondo, a porre domande a Merkel e a Santos sul futuro delle prossime generazioni”.

LASCIA UN COMMENTO