La festa di Natale al Consolato della Federazione Russa.

0
98

Grande successo per la festa di Natale organizzata dal Consolato onorario della Federazione Russa a Napoli. L’evento, tenutosi presso il teatro “AvaNposto Numero Zero” di Egidio Carbone, era rivolto ai bambini russofoni per la celebrazione della “Novogodnjaja Elochka” (L’albero di Natale per l’anno nuovo), festa tradizionale della cultura slava con cui si festeggia l’avvento del Santo Natale e l’inizio dell’anno nuovo.

In collaborazione con l’Associazione “Bellarus”, il Consolato ha avuto il piacere di ospitare tanti bambini russofoni per unirsi ai festeggiamenti legati alla tradizione natalizia della “Elochka”, l’albero di natale della tradizione slava.

«E’ stato – ha commentato Vincenzo Schiavo, console onorario a Napoli della Federazione Russa – un grande momento di festa e di incontro, importante per la nostra numerosa comunità russofona a Napoli, per festeggiare l’inizio dell’Avvento del Natale ma anche volto all’integrazione sociale e alla pace tra i popoli. L’iniziativa ha inteso essere un momento di raccoglimento e di unione. Lo spettacolo è stato bello ed emozionante, siamo particolarmente lieti che i bambini si siano divertiti, potendo vivere la magica atmosfera natalizia mantenendo vivo l’amore per le proprie radici culturali e per il paese natìo».
I piccoli russofoni, infatti, sono stati intrattenuti da un bellissimo spettacolo, costituito da divertenti sketch di personaggi tipici della tradizione natalizia slava: con loro hanno intonato canti, hanno giocato e hanno corso attorno all’albero alla conquista degli splendidi doni portati loro da Ded Moroz, ovvero “Nonno Gelo”, equivalente di Babbo Natale. Insieme a lui altri personaggi della tradizione natalizia slava, ovvero “la principessa delle nevi” (nipote di Babbo Natale) e “il gatto con gli stivali”. Presente anche una rappresentanza dell’associazione “Parus”.

LASCIA UN COMMENTO