La Pizza Unesco ai senza fissa dimora giovedì 12.

0
114
Il pizzaiolo Gino Sorbillo con alcune pizze che richiamano la candidatura al patrimonio Unesco, 4 marzo 2016. ANSA/CESARE ABBATE

Saranno offerte pizze ai senza tetto, giovedì prossimo, a Napoli, (alle 13, in collaborazione con la parrocchia di San Gennaro al Vomero, in via Massimo Stanzione 27) durante uno degli eventi in programma nell’ambito della campagna di iniziative che si terranno nel corso dei prossimi mesi per promuovere la candidatura dell’Arte dei pizzaiuoli napoletani a Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

La presentazione degli eventi è andata in scena ieri, da Rossopomodoro, nel corso di un incontro al quale hanno preso parte anche Alfonso Pecoraro Scanio, promotore della campagna e della petizione #pizzaUnesco che ha già raggiunto 1.200.000 firme, e l’assessore alle Attività Produttive, Enrico Panini, in rappresentanza del Comune di Napoli.

“Finalmente – ha annunciato Pecoraro Scanio – siamo nell’anno in cui il dossier della candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani sarà esaminato, dal comitato per il Patrimonio immateriale dell’UNESCO, nella sessione dal 4 all’8 dicembre che si terrà a Seul”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO