La storia di Viola, il cane ripescato in mare la notte di Capodanno.

0
142

La storia di Viola, soprannominata Partenope per la sua esperienza in mare, era già stata raccontata ai microfoni della Radiazza di Gianni Simioli, il programma in onda tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 12.00 su Radio Marte, subito dopo l’accaduto.

 La povera cagnetta era stata tratta in salvo da Salvatore, il coraggioso gestore di uno chalet di via Caracciolo a Napoli che subito si era prestato a salvare la povera Viola.  

Il video del ritrovamento, reso noto dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, sui propri canali social, ha permesso in poco tempo di risalire ai padroni della cagnetta.

”Viola è un cane di quartiere che vive nei pressi dell’ufficio postale di Barra San Giovanni, fuggito nella notte di Capodanno per la paura dei botti.”.

Afferma il consiglie.

Grazie al video, diventato in poche ore virale e all’appello della Radiazza, i dipendenti dell’ufficio postale si sono subito messi in contatto con il consigliere Borrelli, riportando Viola nel suo quartiere.

Vincenzo uno dei padroni che accudisce Viola è intervenuto telefonicamente per diffondere un appello: ”Stiamo cercando una casa per Viola e non uno stallo. Affinché episodi del genere non si ripetano più”.

Advertisements

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here