L’Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate a favore dell’operato delle Suore Missionarie di Madre Teresa di Calcutta.

0
159
Visita indimenticabile per il presidente dell’Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate, Giuseppe Alviti, che a conclusione di una passeggiata lungo Via dei Tribunali, nel cuore del Centro Storico partenopeo, ha voluto omaggiare con la sua presenza il lavoro delle Suore Missionarie di Madre Teresa di Calcutta, onorando tramite il saluto di tutta l’AGPG la loro dedizione quotidiana a servizio dei più poveri tra i poveri. Le Sorelle operano in un Centro di ‘prima accoglienza’ per uomini, la cui mensa offre oltre centocinquanta pasti al giorno, c’è un alloggio destinato a circa trenta ospiti ed è previsto un servizio docce. “L’impegno delle Suore Missionarie di Madre Teresa di Calcutta è conosciuto e onorato in tutto il quartiere – spiega il segretario AGPG cittadino Dario Esposito , nato e residente nel Centro Storico della città, a pochi passi dal Centro di ‘prima accoglienza’ – e bisogna tener presente che le Sorelle vivono e forniscono il loro servizio solo attraverso la generosità delle persone, grazie alle offerte di cibo, soldi, medicinali, vestiti e simili, ma non solo, perchè alle Sorelle è molto gradito anche l’aiuto di chi offre semplicemente anche solo un po’ del tempo per occuparsi insieme a loro dei più bisognosi, l’importante è farlo col cuore. L’AGPG ha deciso tramite la figura del proprio leader Alviti di garantire appoggio alle suore Missionarie di Madre Teresa di Calcutta del Centro Storico di Napoli”.
“Per noi essere affianco delle Sorelle è un’enorme gioia ed un onore – aggiunge Alviti – e nessun esempio oggi ci viene offerto parallelo al continuo amore ed alla determinazione del far bene nei confronti del prossimo e sopratutto dei più bisognosi dimostrato dalle Sorelle. L’AGPG nel corso dei prossimi mesi affiancherà le Sorelle per rendere realtà situazioni che possano il più possibile favorire il loro operato d’amore”.
Advertisements

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here