Lavoratori pulizia bus CTP sul tetto del deposito di Arzano.

0
290

Dopo la fumata nera per l’assunzione dei 26 lavoratori della ditta di pulizie indotto CTP, una decina di licenziati sono saliti sul tetto del deposito di Arzano (Napoli), minacciando gesti estremi, in forma di protesta per chiedere un intervento urgente da parte di Città Metropolitana e Regione Campania affinchè vengano erogate le somme necessarie a ridare la necessaria continuità al servizio.

Intanto i lavoratori dell’indotto delle pulizie della CTP impegnati nei depositi di Pozzuoli, Teverola e Arzano proseguono il loro stato di agitazione. Da 48 ore, giorno e notte, sono in assemblea permanente presso gli uffici della direzione CTP ad Arzano.

I bus vengono messi su strada da circa 4 giorni senza che vengano puliti, igienizzati e disinfettanti. Una chiara violazione, si sottolinea, delle norme per la tutela della salute e dell’igiene pubblica. L’Usb definisce “irresponsabile, l’atteggiamento della Città metropolitana e della Regione Campania”.(ANSA).

LASCIA UN COMMENTO